Come usare l’acqua ossigenata per la lavatrice: 3 metodi molto utili

Forse non lo sapevate ma per la lavatrice potete usare l’acqua ossigenata. Ecco 3 metodi che vi permetterà di apportare dei miglioramenti.

lavatrice
Lavatrice (Foto di RODNAE Productions da Pexels)

Tante volte utilizziamo prodotti chimici che acquistiamo al supermercato per pulire o per i nostri elettrodomestici. Ma non teniamo conto dei danni che questi possono fare. Ad esempio, la candeggina è tossica e non è amica dell’ambiente. Possiamo quindi cambiare le nostre abitudini e scegliere prodotto più ecologici.

Infatti, forse non sapevate che, ad esempio, per la vostra lavatrice, potete usare della semplice acqua ossigenata per diverse cose. Ha proprietà sbiancanti, igienizzanti e disinfettanti. Ovviamente stiamo parlando di usare delle dosi molto basse, 10 volumi o al massimo 12. Comprate sempre acqua ossigenata diluita al 3% o al 3,6%.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Come pulire la lavatrice con il bicarbonato: niente più bucato che puzza!

Dosi troppo elevate di acqua ossigenata sono irritabili e tossiche, soprattutto se viene ingerita. Dunque, è un buon metodo, molto utile, ma fate attenzione alle dosi da usare. Detto questo, ecco qui di seguito 3 modi in cui potete usarla per la vostra lavatrice.

Come usare l’acqua ossigenata per la lavatrice: 3 metodi molto utili

Aceto in lavatrice
Lavatrice (Screenshot da Facebook)

L’acqua ossigenata è un validissimo alleato contro la muffa. Capita che a volte questa venga a formarsi sulla guarnizione e nella vaschetta. Se le macchie di muffa non sono troppo grandi, potete usare un composto cremoso mettendo insieme sale grosso e bicarbonato in parti uguali e poi aggiungere a poco a poco l’acqua ossigenata. Nella vaschetta, invece, vi basterà usare un panno imbevuto in acqua ossigenata e limone.

Ma questo prodotto può esservi molto utile anche per eliminare i cattivi odori. Nella lavatrice si possono formare a seguito di accumulo di calcare o detersivo. In questo caso potete avviare un ciclo di lavaggio a vuoto a 60° mettendo una tazza di acqua ossigenata nel cestello. Sono necessari questi gradi per rendere il prodotto disinfettante.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Bucato in lavatrice, strizzare bene quando fa freddo: come evitare troppe pieghe

Infine, potete andare ad agire anche sul bucato. Ne basta un cucchiaio in mezzo bicchiere di acqua e versare il tutto nel cestello prima di inserire i vestiti. Meglio se lo usate solamente sui capi bianchi. Aggiungendo anche un po’ di sapone Marsiglia vedrete che riuscirete a ottenere un effetto sbiancante e togliere il cattivo odore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *