Pocket Coffee: come ottenere il liquore dai celebri cioccolatini al caffè

Pocket Coffee, i celebri cioccolatini sono utili anche per fare il liquore al caffè. Una bevanda gustosa e ricercata: i passaggi principali.

cream soda
(Foto: Pexels)

Il liquore piace a tutti o quasi. Un fine pasto ideale, sia a pranzo che a cena. Se bevuto con moderazione, può facilitare anche la digestione e, in alcuni casi, la diuresi. Dove finisce la tradizione comincia il buon gusto, nel senso che una bevanda simile non è consigliabile esclusivamente per la storia che evoca, ma anche e soprattutto per il sapore che ha e le sensazioni che emana.

Fra le tipologie più gettonate di liquore c’è, senz’altro, quello al caffè. Una maniera innovativa per farlo artigianalmente è utilizzare i Pocket Coffe. Il noto dolcetto della Ferrero che raccoglie consensi in maniera pressoché unilaterale. La maniera migliore per portare a termine la ricetta è seguire in modo scrupoloso il procedimento. Basta davvero poco per avere a disposizione un litro e mezzo (da consumare responsabilmente) di buon gusto e qualità.

Gli ingredienti sono:

  • 600 gr di acqua
  • 400 gr di zucchero (semolato)
  • 200 ml di panna per dolci
  • 100 gr di cacao amaro (in polvere)
  • 90 gr di caffè solubile
  • 2 bustine di vanillina
  • 250 gr di alcol (95%)

Leggi anche – Bevanda al carciofo: abbassa il colesterolo e brucia i grassi

Pocket Coffee, liquore al caffè dai cioccolatini: la ricetta

malore ospedale
(Foto Pexels)

Una volta reperiti i seguenti materiali potete iniziare con la parte più elaborata: la preparazione, che consiste in primis nell’iniziare a mettere l’acqua in un pentolino versando anche lo zucchero. Iniziate a mescolare, mentre lo fate, aggiungete la panna e procedete con lo scioglimento dello zucchero a fuoco basso. Unite il cacao, mescolando con l’aiuto della frusta, dopo aver aggiunto il caffè solubile. Quando aggiungete gli ingredienti, lentamente otterrete un composto liscio e senza grumi.

A questo punto, appena inizia a bollire, spegnete il fuoco e aggiungete la vanillina. Si raccomanda di non far cuocere molto il liquore perchè già tenderà ad addensarsi raffreddandosi, rischia – in caso di cottura elevata – di divenire troppo denso. Terminato questo processo, spegnete il fuoco, passate il composto in una terrina e lasciatelo raffreddare completamente. Una volta freddo, unite l’alcol e mescolate bene. Poi lasciate riposare il tutto in un luogo fresco e asciutto almeno per 20 giorni. Dopo aver travasato il prodotto in bottiglie di vetro pulite adeguatamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *