Marmellata di agrumi: come togliere l’amaro dalle scorze

L’autunno è il momento di una buona marmellata di agrumi. Se avete intenzione di farla in casa c’è un modo per poter togliere l’amaro dalle scorze.

marmellata
Marmellata di agrumi (Foto di ROMAN ODINTSOV da Pexels)

L’autunno è il periodo ideale per una buona marmellata di agrumi. Infatti, si possono usare arance, mandarini, limoni, cedri e altri tipi di agrumi, quelli che si preferiscono. C’è chi preferisce comprarla già fatta, chi invece si dedica alla sua preparazione con molta attenzione. Poi la usa a colazione oppure a merenda, spalmandola su fette biscottate, una fetta di pane. Per farcire una crostata è l’ideale.

Se ne possono realizzare tanti vasetti da conservare o da regalare a parenti e amici. Ci si può divertire nel confezionare i pacchettini. Ma anche nella preparazione della marmellata ci possono essere degli inconvenienti. Uno su tutti è il rischio che risulti troppo amara.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> L’originale ricetta romena della marmellata di peperoncini

Ad alcuni piace proprio perchè amara, ma a tante persone quel gusto troppo amaro non piace. Questo è dovuto quando si usano le scorze degli agrumi. Ci sono tanti modi di preparare una buona marmellata di agrumi. Se volete potete non usare le scorze, ma queste aiutano a donare più sapore. Ecco, allora, qui di seguito, un trucco per eliminare l’amaro dalle scorze.

Marmellata di agrumi: come togliere l’amaro dalle scorze

test della personalità agrumi
Foto di Anna Tukhfatullina Food Photographer/Stylist da Pexels

Dunque, se volete potete benissimo non usare le scorze degli agrumi e quindi il problema sarà evitato. Ma se, invece, volete realizzare una marmellata più gustosa ma senza quell’amaro che vi infastidisce, allora dovete per forza usare le scorze con un piccolo metodo, molto facile.

La prima cosa da fare è quella di tagliare le bucce degli agrumi facendo attenzione a non comprendere la parte bianca. Quella è la parte più amara del frutto. Dovete stare il più possibile in superficie e per questo potete aiutarvi con un pelapatate. Poi dovete tagliare le scorze a fettine sottili sottili. Fatto questo ecco il segreto: dovete farle bollire per circa 15 minuti.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Marmellata di mele, una confettura dal gusto autunnale

Una volta completata questa parte potete procedere seguendo il procedimento a cui siete abituati oppure la ricetta che più vi attrae. Ma di certo la vostra marmellata non sarà amara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *