Come risparmiare energia in ufficio: meno costi e impatto ambientale

Hai bisogno di consigli per risparmiare energia in ufficio, sia per motivi ecologici che economici? Ecco tutti i modi per ridurre il tuo impatto ambientale.

risparmiare energia ufficio
(Foto Unsplash)

Se vuoi ridurre le bollette dell’energia elettrica e anche evitare di inquinare troppo, hai bisogno di modificare le tue abitudini e le attrezzature del tuo ufficio. Non è difficile, e di certo ne avrai molti benefici sia economici che in merito al tuo impatto ambientale, riducendo di molto le emissioni di gas serra.

Come risparmiare energia con nuove attrezzature

Per prima cosa, tutte le apparecchiature del nostro ufficio dovrebbero essere moderne e predisposte al risparmio energetico. Se non è così, vanno aggiornate.

risparmiare energia ufficio
(Foto Unsplash)

Stampanti, computer, fotocopiatrici e altri dispositivi simili sono strumenti indispensabili in un ufficio, ma se sono troppo vecchi potrebbero consumare troppa energia elettrica in più (dal 50 al 90% in più) rispetto ai modelli più recenti.

Tra i migliori apparecchi elettronici, dal punto di vista del risparmio energetico, possiamo scegliere quelli che riportano una certificazione TCO (o simili tipologie) ad indicare proprio che sono progettati per consumare di meno.

In ufficio, alla fine della giornata è importante spegnere tutti i dispositivi elettronici, quando non verranno utilizzati: spegnere il proprio computer a fine giornata ne riduce i consumi elettrici in modo davvero efficace.

risparmiare energia ufficio
(Foto Unsplash)

Lo stesso vale per i telefoni cellulari e computer portatili alla fine del ciclo di ricarica, staccando i caricabatterie una volta che la loro batteria è carica al 100%. Se non lo facciamo, continueranno ad assorbire energia inutilmente.

Tra i computer, è meglio scegliere un laptop (un computer portatile): consumano meno energia rispetto ai modelli desktop. Se dobbiamo acquistare nuove dotazioni informatiche, preferiamo questi modelli.

Se possibile, potremmo cercare di ottenere l’energia elettrica che utilizziamo in ufficio da fonti rinnovabili, come l’energia eolica o solare. Possiamo rivolgerci a fornitori di questo tipo di forniture, ormai il mondo dell’energia elettrica è sempre più orientato verso le scelte “green”.

Modificare le nostre abitudini in ufficio ed il suo ambiente

Ci sono molti modi di ridurre il nostro impatto ambientale e i consumi elettrici in ufficio, non soltanto con attrezzature più adatte, ma anche con i nostri comportamenti.

risparmiare energia ufficio
(Foto Unsplash)

Per prima cosa, a fine giornata assicuriamoci che tutte le luci in ufficio siano spente, sia in tutte le stanze che nei bagni, in sala mensa e in sala riunioni. Questo andrebbe richiesto a tutti i dipendenti, e cerchiamo anche di sfruttare più possibile la luce naturale durante il giorno.

Quando usiamo l’aria condizionata o il riscaldamento, per impedire di far uscire troppa aria dalla stanza, installiamo delle guarnizioni alle porte e finestre. Questo renderà più efficace il funzionamento dei climatizzatori, e ne ridurrà l’utilizzo.

Potrebbe interessarti anche: Consumi domestici, attenzione all’elettrodomestico che fa lievitare la bolletta

In base alla stagione, modifichiamo le temperature ambientali in ufficio: durante i mesi freddi non superiamo i 20° C di giorno e – se necessario – i 12° C di notte, quando non c’è nessuno in ufficio. D’estate invece, teniamo la temperatura ad almeno 25° C così da ridurre l’energia necessaria per i condizionatori.

F. B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *