Usare i termosifoni in modo scorretto può portare a patologie gravi

Attenzione a come usate i termosifoni. Un uso scorretto può farvi rischiare di sviluppare patologie anche gravi. Vediamo qualche suggerimento.

mano sul termosifone
Termosifoni (da Adobe Stock)

I termosifoni in casa sono dei grandi alleati nella stagione fredda. Mentre fuori piove, c’è molta umidità, ci sono venti freddi, in casa si può stare al caldo grazie all’azione di questi apparecchi che asciugano l’aria e permettono di stare in buone condizioni.

Ma, come in tutte le cose, bisogna usarli in modo corretto. Infatti, se si usano in modo scorretto possono portare a dei disturbi della salute. Vivere in un ambiente in cui i termosifoni fanno troppo caldo e rendono l’aria troppo secca non va bene. Anziani e bambini possono sviluppare malattie respiratorie, e in generale si possono avere secchezza degli occhi e mal di gola.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Come funzionano le valvole dei termosifoni: tecniche per risparmiare

Di notte, ad esempio, il riscaldamento andrebbe tenuto spento. Troppo caldo in casa potrebbe provocare disturbi del sonno, l’insonnia. Non solo, ma vivere in un ambiente dove il riscaldamento non è usato con intelligenza può portare a sviluppare delle patologie gravi, come il diabete. Vediamo nel dettaglio perchè si può arrivare a questo.

Usare i termosifoni in modo corretto è importante: si rischia insonnia e diabete

Foto dal web

Durante la notte il nostro organismo rilascia melatonina e per farlo nel modo corretto ha bisogno di almeno 18°. Quindi, la temperatura in casa non va tenuta al di sopra altrimenti non riusciamo a riposare nel modo giusto e possiamo sviluppare disturbi del sonno. Allo stesso modo se in casa c’è troppo caldo, questo può provocare aumento di peso e patologie legate al metabolismo, come il diabete.

Vi chiederete come sia possibile. Stare in un ambiente caldo non permette al corpo di bruciare i grassi per mantenere una buona temperatura. Quindi i grassi che non vengono bruciati rimangono nel nostro organismo. Per tutti questi rischi gli esperti consigliano di tenere in casa una temperatura di 21 gradi durante il giorno, non di più.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Combattere il diabete con una dieta sana: la salute passa per la tavola

Ricordate, infine, che non è necessario scaldare in modo uguale tutte le stanze della casa. Dove non andate mai, ad esempio, tenete la temperatura bassa. In questo modo eviterete sprechi di energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *