Macchie rosse sulla gambe: da dove vengono?

Macchie rosse sulle gambe, quali sono i motivi dietro questo fenomeno? Semplice inestetismo o avvertimento di qualcosa di grave?

macchie-rosse-gambe
le gambe esposte al sole possono coprirsi di macchie (pixabay)

Le gambe, motrici del corpo, sono una parte assai sensibile per l’organismo. Svolgono la necessaria funzione di sostegno e mozione, di equilibrio: alle volte le troviamo chiazzate, in diversa maniera e quantità, da macchie, di solito di colore rosso. Eruzioni cutanee possono essere legate anche ad altri parti del corpo, come il viso o il collo. Ma se sul viso è più facile ipotizzare l’azione aggressiva di qualche agente esterno (il vento, lo smog e tutte le varianti a cui la nostra città ci sottopone), e per il collo una delle motivazioni primarie è l’irritazione data da colli, maglioni sintetiche, pruriti nervosi, di altro impatto emotivo, ben più grande, l’eruzioni cutanee lungo le gambe.

Anche per questa parte del corpo è possibile più d’una spiegazione: vediamone qualcuna per fare chiarezza.

Ti potrebbe interessare anche->Spondiloartrite, tutto quel che devi sapere per combatterla

Macchie rosse sulle gambe: le possibili cause

macchie-rosse-gambe
anche sul viso potrebbero comparire delle macchie rosse (pixabay)

Come ogni volta che si parla di salute, rinnoviamo l’invito, se il problema vi preoccupa, a rivolgervi ad un medico competente. Detto ciò, noi possiamo darvi un’idea di quali siano i motivi nascosti dietro questo problema: l’ipotesi prima potrebbe essere legata a delle allergie. Non importa che non ne abbiate mai avute: le allergie possono sempre svilupparsi, o non essere mai scoperte. Fate mente locale: c’è una correlazione tra bolle e un dato alimento? ricordatevi inoltre che si può essere allergici praticamente a tutto: espandete la vostra ricerca oltre l’ambito alimentare.

Ti potrebbe interessare anche->Aumento delle bollette, come fare per diminuire la spesa

Da non sottovalutare sono le motivazioni emotive: il nostro corpo è carta bianca, somatizza. Gli sfoghi cutanei possono essere sintomo di un periodo stressato o molto teso, in cui esternate poco. Considerate anche i vestiti che avete indossato: il tessuto è sintetico? L’ho mai indossato prima?

Stesso vale per i prodotti che utilizzate: creme o saponi possono alterare la sensibilità della pelle, decretandone un’irritazione. Possono fare lo stesso effetto l’esposizione prolungata al sole o ad una fonte di calore: in tal caso la pelle si riempirà di foruncoli rossastri, accompagnati da prurito.

Serena Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *