Pandoro: la ricetta giusta per farlo a casa in modo perfetto

Questa è la ricetta giusta per voi se volete provare a fare a casa il pandoro. Questo dolce caratteristico del Natale sarà perfetto.

pandoro
Pandoro (da Adobe Stock)

Il pandoro è uno dei protagonisti assoluti delle feste natalizie. Già da novembre inizia ad apparire tra gli scaffali dei negozi e le persone sono sempre state divise, da qualche anno a questa parte, tra lui e il suo rivale storico: il panettone. Quest’ultimo è originario di Milano, diverse sono le leggende che accompagnano la nascita di questo dolce, ma la presenza dei canditi o l’uvetta non piacciono a tutti.

Per questo molti preferiscono il pandoro. Questo dolce, invece, è nato a Verona, nella sua ricetta moderna anche se è noto dai tempi dell’antica Roma. Si tratta di un dolce molto buono, che incontra maggiormente il favore anche dei più piccoli ed è considerato molto difficile da poter fare a casa, anche solo per l’impasto e la sua forma.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Specialità delle feste: quante calorie hanno i vari dolci che mangeremo?

Ma ecco una ricetta che arriva direttamente dal laboratorio Olivieri 1882, ad Arzignano, riportata poi dal sito Dissapore.com. Vediamo nel dettaglio gli ingredienti e il procedimento per ottenere un pandoro fatto in casa perfetto.

Pandoro fatto in casa: ingredienti e procedimento

pandoro con corpi estranei
Pandoro (Adobe Stock)

Gli ingredienti di cui avrete bisogno sono questi e sono divisi in tre fasi.

Per il primo impasto:

  • 120 g di farina;
  • 70 g di burro;
  • 70 g di uova;
  • 60 g di lievito madre;
  • 50 g di zucchero;
  • 40 g di acqua.

Per l’emulsione:

  • 50 g di burro;
  • 20 g di tuorlo d’uovo;
  • 10 g di miele;
  • 10 g di zucchero;
  • 8 g di burro di cacao;
  • 3,5 g di sale;
  • 1/2 di vaniglia Bourbon.

Ingredienti per il secondo impasto:

  • 60 g di farina;
  • 20 g di uova;
  • emulsione.

Con l’aiuto della planetaria con una velocità medio-alta dovete procedere con il primo impasto mettendo farina, acqua, lievito e uova. Nell’aggiungere gli ingredienti abbassate la velocità. Aggiungete poi anche lo zucchero e il burro. L’importante a questo punto è controllare la temperatura che deve essere tra i 25 e i 26 gradi e poi dovete lasciarlo lievitare ad una temperatura di 25 gradi. Magari potete aiutarvi usando il forno riscaldato e poi spento.

Devono passare 12 ore di lievitazione e l’impasto dovrà triplicare. Nel frattempo pensate all’emulsione. Nella planetaria mettete tutti gli ingredienti precedentemente descritti e dovreste ottenere tipo una crema.

Nella fase successiva dovete prendere il primo impasto maturato e metterlo nell’impastatrice. Aggiungete la farina del secondo impasto e solo dopo l’incordatura inserite le uova e l’emulsione. Questo secondo impasto dovete lasciarlo riposare per 40 minuti. Poi dovrete prendere lo stampo apposito. Per uno stampo da 750 grammi deve andare un impasto corrispondente a 820 grammi. Spezzatelo per ottenere una parte così.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Mattonella di Pandoro farcita con crema al tiramisù: come si prepara

Infornate a 180 gradi per 40 minuti. Lasciate poi raffreddare per circa 2 ore, rovesciatelo e cospargetelo di zucchero a velo. Il vostro pandoro fatto in casa è pronto. Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *