Merce pericolosa, centinaia di articoli sequestrati: pericolo molto grave

Da parte delle Fiamme Gialle ecco un intervento massiccio in seguito al quale viene debellato un rischio enorme per i consumatori, con il sequestro di merce pericolosa.

Sequestro di merce pericolosa dalle Fiamme Gialle
Sequestro di merce pericolosa dalle Fiamme Gialle Foto screenshot

La Guardia di Finanza ha proceduto al sequestro ingente di merce pericolosa, con svariati prodotti ritenuti pericolosi in particolar modo per i bambini. Questa controversa situazione ha avuto luogo nella zona di Malaspina, a Palermo. L’intervento delle Fiamme Gialle si è verificato più nello specifico all’interno di un negozio gestito da cinesi.

I commercianti avevano esposto o pronti per l’esposizione al pubblico svariate tipologie di articoli. Spiccavano i prodotti per la casa, con 169 pezzi di questa merce pericolosa subito bloccata. Il divieto alla vendita è scattato anche per 37 prodotti di elettronica e per 51 giocattoli.

Tra le irregolarità riscontrate figurava la mancanza del bollino CE, che deve essere obbligatoria per ogni tipo di prodotto venduto all’interno del territorio dell’Unione Europea. Inoltre erano assenti anche altre importanti e fondamentali indicazioni come ad esempio la provenienza, le istruzioni d’uso e le precauzioni da prendere in caso di uso, oltre ad altro.

Merce pericolosa, l’ingente sequestro da parte della Guardia di Finanza

Foto screenshot

Oltre al sequestro della merce pericolosa, la Guardia di Finanza ha provveduto ad inoltrare una pesante e severissima sanzione amministrativa per i proprietari dell’esercizio commerciale. L’ammenda comminata ammonta a 5800 euro, alla quale si aggiunge anche una segnalazione alla locale Camera di Commercio ai danni del legale rappresentante interessato.

Occorre sempre fare attenzione alla eventuale presenza di merce pericolosa sugli scaffali dei negozi dove siamo soliti fare compere. In particolar modo gli esercizi commerciali come quello che è stato coinvolto in questa vicenda possono essere spesso soggetti a delle problematiche di mancato rispetto delle regole sulla sicurezza per la salute dei consumatori.

Potrebbe interessarti anche: Prelievo in contanti, dichiarazione dei redditi ed altro: multe pazzesche

Il consiglio che le forze dell’ordine preposte danno è quello di scegliere bene dove spendere i propri soldi e di rivolgersi a canali certificati, come quelli della grande distribuzione. Ma la stessa cautela va usata anche nel caso degli acquisti online.

Potrebbe interessarti anche: Risparmiare sulla spesa, come fare per avere centinaia di euro in più

Potrebbe interessarti anche: Truffa del telefono, l’odioso modo dei ladri per rubarci tutto

Non bisogna fermarsi solo ai prezzi ritenuti convenienti in quanto se sono così bassi a volta possono essere indicativi di una scarsa qualità. Cosa che si può tradurre anche in delle problematiche importanti per la nostra incolumità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *