Aglio nero: proprietà e benefici contro colesterolo alto e glicemia

L’aglio nero ha tantissime proprietà benefiche, tra le più importanti quella di abbassare il livello di colesterolo cattivo e tenere a bada la glicemia.

aglio nero benefici
(Adobe Stock)

Chi soffre di colesterolo alto o di livelli elevati di glicemia dovrebbe inserire, all’interno della propria dieta, il consumo regolare di aglio nero. Si tratta di un aglio fermentato ad alte temperature dall’odore meno acre e dal sapore più leggero, rispetto al suo equivalente bianco. Tra i suoi tanti benefici quello di abbassare il colesterolo cattivo e migliorare le funzioni epatiche. Vediamo tutte le proprietà benefiche di questo alimento.

Aglio nero: abbassa il colesterolo e il livello di glicemia

L’aglio nero contiene tantissime proprietà benefiche, in particolare abbassa il livello di colesterolo cattivo nel sangue e l’alto contenuto di glicemia. Si tratta di un fermentato ad alte temperature, in clima umido, dall’odore meno acre del suo corrispettivo crudo e dal sapore molto più tenue. Si può consumare crudo o cotto, spalmato su del pane, per insaporire le zuppe, o il pesce, o in infusione. I nutrizionisti ne raccomandano il consumo regolare per i suoi molteplici benefici per la salute dell’uomo. Vediamone alcuni tra i più importanti.

aglio nero
(Adobe Stock)

Potrebbe interessarti anche: Cibi neri: non solo nero di seppia e riso venere

1) Protegge la salute del cervello

L’aglio nero aiuta a prevenire le infezioni che potrebbero formarsi nel cervello per accumulo di una proteina dannosa chiamata beta-amiloide. Questa proteina favorisce il progredire di malattie degenerative come il morbo di Alzheimer, diminuendo drasticamente l’attenzione e soprattutto la memoria. Il consumo regolare di aglio nero tiene a freno l’azione pericolosa della beta-amiloide, preservando la salute del cervello.

2) Tiene a bada il livello di colesterolo

Mangiare l’aglio nero aiuta anche a prevenire le malattie del cuore in quanto favorisce l’aumento del colesterolo buono (HDL) tenendo a bada i livelli di quello cattivo. Si allontana così il pericolo di ostruzione delle arterie, infarti e altre problematiche cardiache e cardiovascolari.

colesterolo cattivo
(Adobe Stock)

Potrebbe interessarti anche: Pressione alta e colesterolo cattivo: una tisana può combatterli

3) Controlla la glicemia

Chi consuma molti grassi e zuccheri potrebbe avere a che fare con regolari problemi di picchi glicemici, dannosi per la salute. L’aglio nero, oltre ad aumentare il colesterolo buono, diminuisce le infiammazioni e il senso di appetito. Inoltre tiene a bada i livelli di zuccheri nel sangue.

4) Migliora le funzioni epatiche

Il consumo della variante scura dell’aglio, specie in infusione, permette di sprigionare tutte le sue proprietà benefiche. Una in particolare riguarda la protezione del fegato da germi, batteri e medicine potenti che potrebbero danneggiarlo. Anche in caso di consumo di alcol cronico, l’aglio nero può migliorare notevolmente le funzioni epatiche ed è estremamente consigliato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *