Bevanda energetica senza caffeina: l’alternativa a ginseng e orzo

Se siete stanchi di bere sempre il caffè d’orzo o il caffè al ginseng, questa bevanda alternativa senza caffeina fa proprio al caso vostro.

bevanda alternativa al caffè
Bevande al caffè (Unsplash)

I medici consigliano di non bere più di 3 tazzine di caffè al giorno, infatti i sintomi che il nostro corpo ci indica che stiamo assumendo troppa caffeina sono: mal di testa, insonnia, tachicardia, ansia, nervosismo e nausea. Gli effetti a lungo termine possono portare a disturbi cardiaci rilevanti come le aritmie, quindi sarebbe meglio non esagerare con questa bevanda.

Le alternative energetiche al caffè più note sono: il caffè d’orzo e il caffè al ginseng. Ma c’è un’alternativa che si può iniziare ad utilizzare se si è stanchi di queste bevande. Il frutto protagonista è il dattero. Secondo la tradizione berbera, questo frutto avrebbe proprietà energetiche, digestive e stimolanti. Proprio da loro, deriva la bevanda energetica, senza caffeina, prodotta con il nocciolo del dattero.

Ti potrebbe interessare anche >>> Colazione proteica: quali alimenti mangiare per iniziare la giornata pieni di energia

Come fare la bevanda alternativa al caffè con i noccioli dei datteri

bevanda alternativa al caffè
Datteri (Pixabay)

Il caffè con i noccioli di datteri è una bevanda alternativa al caffè  portata avanti dalla tradizione berbera. Il procedimento per realizzarla è semplice. Esistono in commercio sacchetti con i noccioli già tritati, al supermercato sono difficili da trovare, ma online sono facilmente reperibili. Vediamo quindi come preparare questa bevanda energetica alternativa al caffè, senza caffeina.

Ti potrebbe interessare anche >>> La caffettiera non serve solo a preparare il caffè: modi alternativi di usarla

Lasciare in ammollo i noccioli dei datteri per circa un’ora, e pulirli bene dai residui rimanenti. Successivamente, lasciarli riposare per 2 giorni a temperatura ambiente. Passati i giorni, mettete i noccioli in una teglia foderata di carta da forno e cuoceteli per circa 40 minuti a 200°C. In alternativa al forno, potete tostarli in padella. In questo caso state attenti che dovrete mescolarli spesso in modo che non si brucino, e quando faranno un rumore simile ad uno schiocco (simile a quello del mais quando diventa popcorn) significa che sono pronti. A questo punto potete prendere i noccioli e iniziare a macinarli, fino a che non diventerà una polvere sottile. Basterà aggiungere questa polvere in un po’ d’acqua bollente (che poi andrà filtrata) per avere il caffè di noccioli di dattero. Questa polvere può essere conservata in contenitori ermetici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *