Truffa sms, attenti al malware BRATA: vi svuota il conto in un istante

Serve sempre tenere aperti mille occhi contro le mail e gli sms truffa. In particolare ora sta circolando un espediente perfido che ha già ingannato in tanti.

Sms truffa attenti a questo malware
Sms truffa attenti a questo malware Foto dal web

L’sms truffa è una delle tipologie che sta diventando sempre più diffuse e che i malintenzionati mettono in atto per derubarci di tutti i nostri risparmi. Il modo di agire dei ladri è spesse volte subdolo e studiato in maniera metodica. In tante tra le vittime che finiscono con il caderci scoprono solo a disastro avvenuto di essere stati raggirati.

In particolare ora bisogna fare attenzione a BRATA, un malware che viene installato nei nostri smartphone Android attraverso un ben preciso sms truffa. Come reso noto da Cleafy, questa malevola insidia si incunea nei nostri dispositivi proprio tramite un messaggio che contiene dei precisi riferimenti.

L’sms truffa in questione apparentemente sembra provenire da un istituto bancario, assumendo quindi una parvenza di legittimazione. L’invito fatto al malcapitato di turno è quello di cliccare sul link inserito al suo interno. La scusa per convincerci a farlo è quella di installare una applicazione contro lo spam. Ma la realtà è ben diversa.

Sms truffa, guai ad aprire il suo contenuto: attenti a BRATA

Foto dal web

Infatti quel link sarà un collegamento che un operatore sfrutterà per truffarci. Questi si spaccerà per un addetto al customer care e ci telefonerà per conto della banca nel tentativo di convincerci ad installare quella app, altrimenti degli hacker potrebbero prendere possesso del nostro telefonino.

In realtà questo è proprio ciò che accadrà cliccando su quel link e dando ascolto al sedicente interlocutore, che in realtà sarà il ladro in questione. Installando il malware BRATA, degli esperti di sicurezza informatica hanno potuto stabilire cosa questo programma malevolo sia in grado di fare.

Potrebbe interessarti anche: Stella di Natale, attenti alla truffa: l’allarme dei carabinieri

A distanza i ladri possono controllare i nostri dispositivi, intercettando messaggi sms, facendo screenshot e catture video, rimuovendo i nostri account, disinstallare eventuali antivirus operativi ed altre forme di protezione e persino aggirare codici pin eventuali.

Potrebbe interessarti anche: Truffa del telefono, l’odioso modo dei ladri per rubarci tutto

Potrebbe interessarti anche: Truffa Bancomat, i ladri ci svuotano il conto con l’intelligenza artificiale

Per cui fate sempre attenzione e non aprite mai sia gli sms che i messaggi via e-mail che vi arrivano da parte di sconosciuti o di soggetti che sostengono di essere banche od altri istituti ufficiali. Perché la vostra banca, Poste Italiane, l’INPS od altri non vi contatteranno mai via mail in questo modo. Mai, mai cliccare su quello che questi messaggi contengono o ne farete le spese in maniera gravissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.