Glicemia alta dopo i 60 anni: l’importanza della dieta e dell’attività fisica

Dopo i 60 anni bisogna fare attenzione alla glicemia alta ed è molto importante seguire una dieta equilibrata e fare attività fisica.

glicemia
Glicemia (Foto di Artem Podrez da Pexels)

I valori della glicemia nel sangue devono essere sempre tenuti controllati. Nel corso della vita è opportuno fare controlli regolari. Naturalmente la frequenza degli stessi cambia a seconda dello stato di salute della persona e dell’età.

Tuttavia, quando si superano i 60 anni, anche se si è cercato di condurre una vita regolare, attenti al cibo, può succedere che l’organismo tenda ad alzare i livelli di glicemia. Per questo motivo bisogna fare ancora più attenzione perchè alti livelli di questa sostanza portano a disturbi e a malattie come il diabete, in primis.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Glicemia alta: quante clementine mangiare e quando

Che cosa fare? Quando si superano i 60 anni le abitudini di vita cambiano e con loro cambia anche l’attività dell’organismo. La prima cosa da fare è intensificare i controlli medici. Questo è molto importante per prevenire qualsiasi tipo di disturbo o di malattia. Nella vita quotidiana, invece, massima attenzione all’alimentazione e all’attività fisica.

Glicemia alta dopo i 60 anni: che cosa fare

colesterolo-cattivo-addio
zucchero e indicatore di glicemia (pixabay)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le cause per cui il livello di zuccheri nel sangue aumenta a quell’età possono essere diverse: una vita più sedentaria, l’inizio di terapie farmacologiche per altri disturbi, stress. Bisogna consultare il proprio medico e seguire le sue istruzioni. Ci sono, in ogni caso, delle regole generali da poter applicare tutti i giorni.

L’alimentazione

cibo
Cibo (da Pexels)

Dopo i 60 anni è molto importante bere molta acqua, assumere molte verdure, ricche di fibre che fanno bene all’intestino, e frutta di stagione. Poi, bisognerebbe eliminare quelle bevande gassate e zuccherate, e limitare l’assunzione di carboidrati. Cibi raffinati e alcol fanno molto male a questa età. Sarebbe l’ideale assumere più legumi e più cereali integrali.

Una dieta equilibrata e sana è fondamentale per mandare al nostro organismo le sostanze giuste di cui ha bisogno senza mandarne in modo eccessivo e far comparire disturbi, malattie e patologie.

L’attività fisica

tiroide-pancia-gonfia
Fare attività fisica può aiutare il metabolismo (pixabay)

La sedentarietà è il nemico numero uno di alcune patologie. Per questo motivo, consapevoli di questo, bisogna cercare di muoversi. Basta anche poco, pochi esercizi, una passeggiata una volta al giorno, ma è molto importante farlo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Livelli di glicemia: i valori da tenere d’occhio e le ore in cui misurarli

Gli esperti suggeriscono di alternare aerobica e cardio per una maggiore salute. È stato dimostrato che l’esercizio fisico riduce gli zuccheri nel sangue perchè ne favorisce l’assorbimento nei muscoli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *