Cibi per combattere il raffreddore: alimenti per contrastare i malanni

Cibi per combattere il raffreddore, alimenti idonei a contrastare uno stato di malessere dovuto al raffreddamento. Scopriamo quali sono.

arancia
(Foto Pixabay)

Non si sfugge, quando arriva la stagione invernale, il malanno è dietro l’angolo. E quando le temperature scendono i primi raffreddori arrivano.

In generale, il sistema immunitario entra in azione contro l’attacco dei patogeni. Tuttavia il corpo è in grado di alzare le sue difese contro le aggressioni dei virus, solo se è ben nutrito.

Ecco perché, in questo articolo, vi andremo a suggerire cosa è meglio mangiare o meglio quali sono i cibi per combattere il raffreddore.

Cibi per combattere il raffreddore

Alcune volte lo stress del cambio di stagione, insieme al calo delle temperature improvviso, possono indebolire le difese.  E cosa possiamo fare?

frutta e verdura più contaminate
(Foto Pixabay)

In linea di massima, un po’ tutti sappiamo che in inverno è fondamentale la Vitamina C, che troviamo negli agrumi, ma anche i kiwi, il melograno e le verdure della famiglia delle crucifere, ecc. Tuttavia da sola non basta.

Vediamo cos’altro serve al nostro corpo per affrontare l’inverno e tutti i suoi malanni stagionali.

Altri cibi per combattere il raffreddore:

  • probiotici (microrganismi in grado di esercitare funzioni benefiche per l’organismo) sono contenuti nello yogurt, nel kefir e miso, assieme ad un’adeguata quantità di prebiotici (sostanze non digeribili che promuovono la crescita e/o l’attività dei probiotici del tratto intestinale) contenuti in cicoria, carciofo, cipolla, porri, topinambur, aglio, kiwi, avena e soia;
  • latte: contiene proteine di alta qualità, che favoriscono la sintesi degli anticorpi e assicurano al nostro corpo la giusta difesa contro le malattie. Inoltre contiene lattoferricina, sostanza antibatterica che agisce da antibiotico naturale;
  • olio d’oliva: agisce anche da scudo contro il raffreddore grazie all’alto contenuto di polifenoli, vitamina E e altri composti antiossidanti che combattono i radicali liberi e ti aiutano a stimolare le difese immunitarie;
  • spezie: molto utili al sistema immunitario. Ad esempio, il peperoncino rosso (che aggiunto ai piatti ne aumenta il contenuto di vitamina C), lo zenzero e la curcuma;
  • zolfo: presente soprattutto nell’aglio, cipolle e scalogno e le verdure crucifere. Sono importanti perché tale sostanza è in grado di inibire la crescita batterica;
  • beta-carotene: presente nelle carote, patate, cachi e zucca. Una sostanza capace di stimolare la crescita e lo sviluppo del sistema immunitario;
  • selenio e betaglucano: presenti nei funghi, sono indispensabili per attivare i globuli bianchi;
  • zinco: contenuto soprattutto in pesce, carne, uova, cereali, legumi e frutta secca. Lo zinco ha un ruolo protettivo importante per il sistema immunitario.

Potrebbe interessarti anche: Carenza di vitamina D nelle donne: come accorgersene ed il modo in cui rimediare

Cibi da evitare

Alcuni alimenti dovrebbero essere evitati, in quanto indeboliscono la risposta immunitaria dell’organismo e accrescono il rischio di problemi alle vie respiratorie.

Essi sono:

  • snack salati e cibi fritti;
  • dolciumi;
  • latticini:
  • bevande come il caffè o gli alcolici.

Non dimenticate che oltre a nutrire bene il vostro corpo, è necessario concedergli il giusto riposo, per tornare presto in forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *