Panettone farcito: la versione salata del tipico dolce di Natale

Vediamo come fare una ricetta originale con il panettone farcito nella versione salata del dolce tipico delle festività natalizie.

panettone farcito salato
Panettone farcito salato (da Facebook)

Uno dei simboli caratteristici delle festività natalizie è proprio il panettone. Insieme al pandoro, è il dolce che si acquista di più nei negozi che lo hanno già tra gli scaffali da molto tempo ormai. Le persone amano prenderlo per se oppure per regalarlo ad amici e parenti. Ci sono le versioni classiche del dolce milanese, le versioni farcite con le varie creme.

Tuttavia, c’è anche chi preferisce cimentarsi nell’impresa di farlo a casa. La ricetta non è semplicissima, ma non è nemmeno difficile. Ma che ne dite di fare qualcosa di diverso da presentare a tavola come il panettone farcito nella sua versione salata?

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Come farcire il pandoro e il panettone: le migliori creme da fare a casa

Partendo dall’impasto vi proponiamo la ricetta della versione salata del panettone, che alla fine andrà farcito come volete. Vediamo gli ingredienti e tutti i passaggi necessari per questa ricetta originale.

Panettone farcito: la versione salata

impastare la pasta
(foto pexels

Gli ingredienti di cui avrete bisogno per fare l’impasto del panettone farcito sono questi:

  • 500 g di farina manitoba; 
  • 100 ml di latte; 
  • 100 g di burro;
  • 80 g di acqua; 
  • 40 g di zucchero; 
  • 7 g di lievito secco di birra; 
  • 2 uova; 
  • panna fresca; 
  • miele; 
  • sale.

Per fare l’impasto del vostro panettone farcito potete usare la planetaria. Mettete nella ciotola il latte tiepido, il lievito, un cucchiaino di miele e 3/4 dell’acqua. Dovete mescolare in modo da fare tutto in modo uniforme. Poi sbattete le uova unendole al composto e aggiungete la farina. Amalgamate per bene e poi aggiungete lo zucchero.

Quando anche lo zucchero si sarà ben amalgamato al composto unite due cucchiaini di sale e il burro a temperatura ambiente a pezzetti poco alla volta. Dovete lavorare il composto per 10-15 minuti e se risulta troppo duro, allora aggiungete un po’ di acqua. Quando sarà pronto lasciatelo riposare e lievitare per almeno un paio d’ore.

Imburrate uno stampo apposito da 800 g e poi inserite l’impasto, che deve essere una grande palla. Lasciatelo ancora così per un altro paio di ore. A questo punto, trascorso il tempo necessario per la lievitazione, spennellate con un po’ di panna fresca la superficie e poi mettetelo in forno preriscaldato a 170° per 40 minuti.

In realtà, per evitare che la parte superiore si bruci, essendo molto alta, potete pensare, dopo 10-15 minuti, si coprirlo con della carta stagnola. Controllate comunque ogni tanto per evitare che ci siano problemi. Una volta cotto dovete lasciarlo raffreddare, coprirlo e poi aspettare il giorno dopo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Cassata di pandoro o panettone: una ricetta veloce e super gustosa

La preparazione è lunga, ma ne vale la pena. Il giorno dopo, potete tagliarlo a fette e poi farcirlo come meglio credete. Dal momento che si tratta della versione salata sarà ottimo mettere qualche affettato e del formaggio. Prosciutto cotto e Philadelphia con un po’ di insalata, ad esempio, come vi sembra? Provate e buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.