Cosa mangiare prima di dormire: non tutto fa male, alcuni consigli

Non sempre gli spuntini serali fanno male. Vediamo insieme cosa mangiare prima di dormire, qualche semplice consiglio da seguire.

mandorle
Mandorle (da Pixabay)

Gli spuntini serali o notturni sono fortemente sconsigliati da chi sta seguendo una dieta e anche per tutte le altre persone. Distendersi con la pancia piena non è l’ideale per l’organismo e per chi soffre di qualche disturbo. Però, ci sono alcune persone che proprio non sanno resistere. Magari cenano presto, con poco, e dopo qualche ore hanno un attacco di fame.

In realtà, anche se è un tema molto dibattuto, ci sono degli alimenti che si possono assumere anche prima di andare a dormire. Ovviamente sono leggeri e salutari così andranno a riempire “il buco” e saranno anche in grado di andare a conciliare il sonno.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Pulire le arterie col cibo: i suggerimenti dei medici

Vediamo qui di seguito, allora, qualche piccolo suggerimento di cibi che si possono assumere a tarda sera prima di andare a dormire e i benefici che possono esserci per il corpo.

Cosa mangiare prima di dormire: non tutto fa male

dormire con pigiama
(Foto Pexels)

Se alla sera tardi, dunque, ci prende un attacco di fame e non riusciamo a resistere alla tentazione, sarà meglio optare per cibi leggeri che magari possano anche aiutare a rilassarsi e a dormire meglio, non credete? Alcune idee possono essere queste:

  • Un bicchiere di latte con cannella: per chi non è intollerante, una tazza o un bicchiere prima di andare a dormire sarà molto utile. Una bevanda calda lo è sempre, ma in questo caso le sostanze al suo interno (caseomorfine) sono in grado di agire sul sistema nervoso. La cannella, invece, fa digerire meglio il latte. Buono e utile;
  • Yogurt magro con fiocchi d’avena: il triptofano contenuto nello yogurt concilia il sonno, ma è meglio assumere quelli poveri di grassi altrimenti non avrà lo stesso effetto. Pochi grammi di avena, invece, vi faranno sentire belli sazi;
  • Banana e mandorle: questo frutto può regolare l’acidità, mentre le mandorle rilassano la muscolatura grazie a grandi quantità di magnesio;

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Cibo per la mente: quando siamo destinati a diventare quello che mangiamo

  • Mela: questo frutto, se mangiato con la buccia, ha un effetto calmante sull’organismo;
  • Una fetta di pane tostato e salmone affumicato: i carboidrati, in piccole quantità, favoriscono il trasporto del triptofano e producono serotonina. Il pesce, invece, contiene omega 3, utili per la vitamina D e per la melatonina, ormone fondamentale per dormire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *