Rischio ictus: un tipo di frutta e verdura lo riduce fino al 52%

Uno studio ha evidenziato che un particolare tipo di frutta e verdura riduce il rischio di ictus fino al 52%. Vediamo di che cosa si tratta.

rischio ictus
Rischio ictus (da Pixabay)

Le malattie più diffuse, e principali causa di morte, nel mondo occidentale sono l’infarto e l’ictus. Ogni persona andando avanti con l’età, per diversi fattori, ne sviluppa un certo rischio. Questo può accadere anche in giovane età se ci sono patologie e problemi di salute specifici. Tuttavia, l’alimentazione nel prevenire queste malattie è molto importante.

Infatti, uno studio olandese ha evidenziato che la frutta e la verdura non sono solo ottime per la salute, ma un certo tipo in particolare va a ridurre il rischio di ictus nello specifico e questa è davvero una scoperta sensazionale. Si tratta della frutta e la verdura bianche.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Rischio di infarto e ictus: a provocarlo il cibo preferito degli italiani

Che cosa vuol dire? Che tutta la frutta con la polpa bianca sono utili a ridurre il rischio ictus. Ma vediamo più in dettaglio questo argomento e lo studio che è stato condotto.

Rischio ictus: la frutta e la verdura bianche lo riducono del 52%

mele e banana
Mele e banana (da Pixabay)

La frutta e la verdura definite bianche sono: aglio, cipolla, cavolfiore, pesche, banane, mele, patate, pere, rape bianche, finocchi e scalogno. Insomma, niente di eccezionale, tutto quello che comunemente si ha in casa. Lo studio che ha preso in esame questi alimenti è durato 10 anni.

Gli studiosi della Wageningen University hanno fatto dei sondaggi a più di 20.000 persone adulte in cui l’età media era 41 anni. Tra queste persone 233 hanno avuto un ictus. Indagando sulle abitudini alimentari, le persone che hanno avuto questo tipo di problema non consumavano frutta e verdura bianche, chi, invece ne consumava a livelli significativi aveva un rischio minore del 52%. Altra frutta e verdura, invece, non hanno avuto effetti in questo campo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Ictus e infarto all’improvviso: chi può esserne soggetto

La scoperta è decisamente interessante anche se è naturale che tutta la frutta e la verdura fornisce sostanze necessarie al nostro organismo. Da questo studio, però, è emerso che nei fatti chi consuma di più quella a polpa bianca ha meno probabilità di fare un ictus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd