Artrite e malattie autoimmuni: il bicarbonato di sodio può alleviare i dolori?

Secondo un recente studio, il bicarbonato di sodio sembrerebbe alleviare i dolori dovuti da malattie autoimmuni e da artrite.

La scoperta, il bicarbonato di sodio combatte le infiammazioni
La scoperta, il bicarbonato di sodio combatte le infiammazioni (foto da Pixabay)

Secondo un recente studio, il bicarbonato di sodio sembrerebbe alleviare i dolori dovuti da malattie autoimmuni e da artrite. Il bicarbonato di sodio è un ingrediente utile per molteplici situazioni. Ne facciamo un uso smodato per contrastare i cattivi odori, per igienizzare, per combattere i bruciori di stomaco. Ma ci sono tante altre applicazioni, dalla cura personale alla cucina.

I suoi principi sono talmente numerosi che lo possiamo sfruttare in qualsiasi situazione. Secondo uno studio, è ottimo anche per il trattamento di malattie autoimmuni e per le artriti. Vediamo cosa hanno scoperti i ricercatori del Medical College of Georgia dell’Università di Augusta, Stati Uniti. Una scoperta sensazionale che apre nuovi spiragli nel futuro medico-scientifico.

Potrebbe interessarti anche → Obesità e salute dentale: come sono collegate secondo uno studio

Bicarbonato di sodio per alleviare il dolore dell’artrite

Bicarbonato di sodio, nuove scoperte mediche
Bicarbonato di sodio, nuove scoperte mediche (foto da Pixabay)

La ricerca effettuata dai medici americani è stata pubblicata sulla rivista The Journal of Immunology. Il bicarbonato di sodio, secondo lo studio, influisce sul sistema immunitario, aiutando non poco nel trattamento delle malattie infiammatorie. Prima testato sui topi, poi sugli umani, il bicarbonato ha dato eccellenti risultati soprattutto per alleviare il dolore dovuto all’artrite reumatoide.

Si è scoperto che il bicarbonato stimola lo stomaco, inducendo a produrre acido gastrico in maggiorazione, consentendo una digestione più rapida e fluida. Al tempo stesso, questo ingrediente stimola le cellule mesoteliali, che rivestono gli organi, a lavorare meglio. Funziona come una sorta di calmante per gli organi e non fa allarmare l’organismo.

Chi assume il bicarbonato di sodio subisce un cambiamento nel sistema immunitario, attivando le cellule della milza e aumentando i livelli di cellule antinfiammatorie. Le stesse che si trovano nel sangue. In base allo studio sui pazienti sani, si è notato come il bicarbonato agisca positivamente e con effetti antinfiammatori. Ciò apre nuovi spiragli sul futuro per la cura della malattie infiammatorie.

Potrebbe interessarti anche → Gli auricolari wireless fanno male alla salute? Gli scienziati rispondono

Questa scoperta apre nuovi orizzonti, dando maggiori conferme, fino a poco tempo fa non provate. Sono le cellule mesoteliali a controllare i segnali antinfiammatori, e non il nervo vago, un nervo che collega cranio e cuore, come si pensava precedentemente. La situazione, a questo punto, si ribalta completamente. Ciò potrebbe portare a cure definitive per le malattie infiammatorie, come appunto le varie forme di artrite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *