Cosa non mangiare in gravidanza: il consigio degli esperti

Ci sono degli alimenti che non possono essere mangiati in gravidanza perchè danneggerebbero l’organismo e il bambino. Vediamo il consiglio degli esperti.

gravidanza
Gravidanza (da Pixabay)

Per una donna essere incinta comporta una serie di cambiamenti non solo a livello fisico molto evidenti, ma anche nello stile di vita. Infatti, quando sta per crescere un bambino dentro la pancia arrivano una serie di disturbi che bisogna fronteggiare nel modo più saggio possibile.

Possono esserci crampi alle gambe, difficoltà nella circolazione, dolori vari, le nausee. Una donna quando affronta il periodo della gravidanza, inoltre, ha bisogno di particolari sostanze che possono arrivare attraverso integratori, medicine e poi il cibo. Ma così come nella gravidanza si ha bisogno di sostanze, si ha anche bisogno di evitarne alcune.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Gravidanza: come riconoscere i sintomi già alle prime settimane

In quei nove mesi è molto importante, perciò, fare attenzione alla dieta. Alcune sostanze, quindi, alcuni alimenti potrebbero danneggiare l’organismo della mamma e potrebbero danneggiare anche il bambino. Se siete alla seconda o terza o quarta gravidanza lo sapete bene, ma non guasterà anche per voi un piccolo ripasso.

Gravidanza: cosa non mangiare per non danneggiare il bambino

cibo sano
Cibo sano (da Pixabay)

Rebecca Starck, presidente del Cleveland Clinic Avon Hospital, ha dato una serie di linea guida da seguire e ha stabilito quali sono i cibi da evitare in gravidanza. Ecco quali sono:

  • Pesci con alti livelli di mercurio come tonno, sgombro, pesce spada, squalo, pesce rosso e tutto il pesce crudo; Inoltre, bisogna limitare tutto il pesce a una volta a settimana;
  • Salumi, salsicce, carne bianca rara o poco cotta;
  • Formaggi come Brie, Camembert, Feta e Queso;
  • Uova crude (si può contrarre la salmonella);
  • Alcolici (bisogna evitarli del tutto, non esiste un livello di consumo sicuro per il bambino);
  • Caffeina (non va eliminata del tutto ma limitata fortemente tenendo conto anche di tè e tisane, non solo del caffè);
  • Sale (aumenta la pressione sanguigna).

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Tiroide in gravidanza: cosa sapere e che cosa fare secondo gli esperti

Alcune precisazioni: il pesce è pericoloso perchè non sempre si riesce a capire la provenienza e ci sono troppi rischi legati all’inquinamento ambientale. La caffeina va bene assumerne un po’, ma non si devono superare i 200 mg al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd