Friggitrice ad aria, tutte le dritte e i consigli per usarla al meglio

La friggitrice ad aria sta diventando un elettrodomestico sempre più presente nelle case degli italiani e bastano pochi semplici trucchetti per usarla al meglio

Friggitrice ad aria
Friggitrice ad aria (AdobeStock)

Sempre più alla ricerca di cibi cotti in maniera light sono in tantissime le persone che hanno deciso di mettere nella propria cucina una friggitrice ad aria. Lo scopo è quello di consumare con il minimo sforzo piatti che, grazie a tale metodo di cottura, riescano a combinare gusto e leggerezza.

Tale elettrodomestico si comporta come una sorta di forno ventilato andando così a cucinare pietanze che hanno una consistenza simile a quelle fritte pur mantenendo un basso contenuto di grassi.

A differenza della classica friggitrice quella ad aria non ha bisogno di grandi quantità di olio. Nel caso in cui si utilizzino cibi congelati e che ne contengano già una minima quantità al loro interno è addirittura inutile.

Usare un simile alleato in cucina permette quindi di dire addio ai grassi senza per questo essere costretti a rinunciare al sapore unico e alla croccantezza dei cibi fritti. In più, a differenza della classica cottura in una padella piena d’olio, non si rischia di ritrovarsi la cucina invasa da cattivi odori.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Come perdere fino a 5 kg in un mese rinunciando a un solo alimento

I consigli per usare al meglio la friggitrice ad aria

Friggitrice ad aria
Friggitrice ad aria (AdobeStock)

Spesso erroneamente si crede che preparare i propri alimenti con la friggitrice ad aria voglia dire smettere completamente di utilizzare l’olio. In realtà un simile condimento è sempre necessario, anche se in quantità ridotte rispetto ad una normale friggitrice ad esempio.

Per quanto riguarda le quantità da aggiungere queste dipendono soprattutto dal tipo di cottura che si vuole raggiungere. Ad esempio, se il vostro gusto personale vi spinge verso piatti ben croccanti sarà bene non limitarsi ad una semplice spruzzatina d’olio. Aggiungete quindi senza paura anche un paio di cucchiai abbondanti per ottenere l’effetto desiderato.

Resta indispensabile non dimenticarsi mai di controllare quello che si sta cucinando. Tenete infatti presente che l’olio extravergine ha un punto di fumo ben inferiore a quello che imposterete sulla vostra friggitrice ad aria. Ecco perché è consigliabile l’utilizzo di un olio di semi di girasole oppure di arachidi.

Questo elettrodomestico ha dimostrato di essere perfetto anche per la preparazione delle verdure che assumeranno quasi la stessa consistenza di quelle grigliate. In questo caso però bisogna controllare continuamente la cottura che in un attimo potrebbe sfuggirvi di mano e regalarvi la spiacevole sorpresa di verdure bruciate.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Idee per il tuo giardino: come decorarlo usando i sassi

In questo caso, per essere più tranquilli il consiglio è quello di usare alimenti congelati, sia acquistati che preparati da voi. Le verdure congelate infatti hanno al loro interno un maggiore quantitativo d’acqua che gli concede una cottura più lunga senza quindi il bisogno di un eccessivo controllo.

Ultimo consiglio per una perfetta preparazione dei propri piatti è quello di non caricare troppo il cestello della friggitrice ad aria. Inserire al suo interno la giusta quantità di alimenti permette infatti al calore di avere lo spazio adatto per distribuirsi e quindi il cibo riuscirà a cuocersi in modo uniforme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *