Farmaci cardiovascolari: l’alimento da evitare per non creare contrasto

Chi assume farmaci cardiovascolari deve stare attento a che cosa mangia perchè c’è un alimento in particolare che crea contrasto.

farmaci
Farmaci (da Pixabay)

L’alimentazione è fondamentale per il nostro organismo. Ormai sarete stanchi di sentirlo dire ma è la pura e semplice verità. Quello che mangiamo va nel nostro organismo, attraversa tutte le parti del nostro corpo. Se sono sostanze buone allora si avranno dei benefici, se sono sostanze cattive allora il nostro organismo subirà dei danni.

Bisogna stare sempre attenti a cosa si mangia, ma questa attenzione deve essere maggiore quando si stanno seguendo delle terapie e quando si stanno assumendo dei farmaci. Questo viene ricordato spesso dagli esperti del settore, sia quello nutrizionale che quello medico, ma più volte in merito è intervenuta anche l’AIFA (L’Agenzia Italiana del Farmaco).

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Cibo: gli effetti collaterali che possono verificarsi a tavola

Si sa che i farmaci vanno in contrasto con l’alcol, ma anche alcuni alimenti che ingeriamo possono essere dannosi se in tempi ravvicinati si sono assunti anche farmaci cardiovascolari per via orale. Vediamo qui di seguito tutti i dettagli sull’argomento.

Farmaci cardiovascolari: l’alimento da evitare

cibo sano
Cibo sano (da Pixabay)

Possiamo facilmente arrivare a queste informazioni partendo dal fatto che alcuni farmaci bisogna assumerli a stomaco vuoto, mentre altri dopo i pasti. Le sostanze contenute in alcune bevande o in alcuni alimenti possono interagire con gli elementi assunti dal farmaco e creare delle reazioni. È il caso, ad esempio, del peperoncino.

Le persone che stanno assumendo farmaci anticoagulanti e antiaggreganti devono evitare il peperoncino e lo ha riportato un sito autorevole: l’Humanitas Research Hospital. Quest’ultimo ha assicurato che il peperoncino interferisce con questo tipo di farmaci e quindi bisogna evitarlo. Inoltre, si tratta di un alimento da evitare anche se si soffre di altri disturbi come emorroidi o reflusso gastroesofageo. Dunque, cercate di fare un po’ più di attenzione a quali sono i vostri problemi di salute e che cosa può farvi bene e farvi male a tavola.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Peperoncino, benefici e proprietà: migliora il metabolismo e allevia il dolore

Il peperoncino sicuramente ha le sue proprietà benefiche, ma non bisogna esagerare e bisogna considerare il proprio stato di salute. Ovviamente, per le informazioni più sicure e corrette su questo argomento dovete rivolgervi sempre al vostro medico curante o agli specialisti che vi seguono nei vostri disturbi. Non fate mai da soli soprattutto se si tratta della vostra salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd