Gravidanza, secondo trimestre: cosa fare e cosa non fare

Quando una donna in gravidanza entra nel secondo trimestre cambiano diverse cose. Vediamo allora, secondo gli esperti, le cose fa fare e da non fare.

gravidanza
Gravidanza (da Pixabay)

Una donna in gravidanza sa perfettamente che nel primo trimestre le cose sono diverse dal secondo e dal terzo. Nel primo il corpo si prepara a quello che sta accadendo, il seno cambia, inizia la produzione di ormoni, ci sono i crampi e le nausee. Si tratta anche del periodo più incerto, ma nel secondo trimestre le cose prendono una piega veloce e definitiva.

Nel secondo trimestre, che va dalla settimana 13 alla settimana 26, il bambino crescerà molto rapidamente nella pancia della sua mamma. In questo periodo la donna può rilassarsi perchè passano le nausee, passano i crampi, tuttavia, al suo corpo si aggiunge un peso non indifferente con conseguente difficoltà nei movimenti.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Sintomi gravidanza: tra i primi c’è la tensione al seno

In tutto il periodo della gravidanza, ma specialmente in questo secondo periodo, è molto importante fare attenzione ad alcuni aspetti. Vediamo qui di seguito che cosa dicono gli esperti.

Gravidanza, secondo trimestre: cose da fare e da non fare

gravidanza cibi
(Pinterest, Freepic.com)

Naturalmente, è ovvio ma è sempre utile ripeterlo, bisogna affidarsi totalmente al proprio medico e ai vari specialisti per avere tutto il necessario, informazioni, terapie e consigli, per affrontare questo periodo che è il più bello ma anche il più difficile per una donna. Tuttavia, ecco qualche indicazione su cosa fare e non fare nel secondo trimestre specialmente.

Cose da non fare

Gli esperti consigliano sempre che in questo periodo molto delicato di crescita del bambino e aumento del corpo della donna, bisogna seguire una serie di regole:

  • Evitare i farmaci da banco;
  • Evitare esposizioni a raggi x;
  • Limitare la caffeina;
  • No alcol e fumo;
  • Non percorrere lunghe distanze;
  • Non mangiare cibo poco cotto o crudo.

Cose da fare

Se da una parte bisogna stare attente ad evitare alcune situazioni, dall’altra bisogna sforzarsi di fare altre cose molto utili e salutari sia per la mamma che per il bambino:

  • Rimanere sempre ben idratati;
  • Fare un controllo ai denti: è comune il dolore ai denti e le gengive che sanguinano, ma un controllo in più non fa mai male (evitando i raggi x);
  • Andare regolarmente dal ginecologo, ogni 4 settimane in genere, di più se consigliato dai medici;
  • Usare crema corpo sulle smagliature per mantenere la pelle idratata e curata;
  • Fare ecografie e tutte le visite per le diagnosi prenatali;
  • Fare esercizi yoga: anche per alleviare il mal di schiena;
  • Avere una dieta equilibrata: bisogna consumare alimenti ricchi di fibre, di proteine, di calcio e ferro.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Gravidanza: alcuni cibi possono aiutare a indurre il travaglio

Il medico, oltre a queste raccomandazioni e altre, in base al vostro stato di salute generale, vi darà degli integratori e dei trattamenti da seguire fondamentali per portare a termine la gravidanza senza complicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.