Aumento della benzina, prezzi mai così alti dal 2013: “Un salasso”

Le ultime rilevazioni ufficiali governative sull’aumento della benzina fanno cadere le braccia. Fare il pieno adesso costa un euro in più.

Aumento della benzina i rincari
Aumento della benzina i rincari Foto dal web

Aumento della benzina, anche in questo caso dobbiamo sopportare dei rincari importanti, che ci accompagneranno per mesi e mesi. E tutto questo si unisce alla situazione analoga ed altrettanto poco piacevole che riguarda diversi generi alimentari di prima necessità e le bollette della corrente elettrica e del gas.

L’aggiornamento sul prezzo della benzina si aggiorna di settimana in settimana, e purtroppo sempre il peggio. Difatti ci troviamo all’importo massimo da settembre del 2013, con quota 1,778 euro al litro raggiunta per quanto riguarda un rifornimento da effettuare da noi stessi ad un distributore.

Per quanto riguarda il diesel, il più recente rincaro riferisce di un +2,69 euro, che porta il costo a 1,647 euro al litro.

Aumento della benzina, i costi ricadono su di noi

Foto dal web

L’aumento della benzina si riflette quindi su tutti i tipi di carburante esistente e non risparmia neppure il gasolio per il riscaldamento, aumentato a 1,466 euro al litro, di 2,92 centesimi. Rimane stabile il solo gpl, a 0,816 cents.

Queste sono rilevazioni ufficiali registrate dal Ministero della Transizione Ecologica. Un ulteriore guaio legato a doppia mandata all’aumento del prezzo della benzina e degli altri carburanti è dato dal fatto che tutti questi rincari vanno ad avere delle ripercussioni pesanti anche su quelli che sono i rifornimenti di merci.

Potrebbe interessarti anche: Legge 104, lo sapevi? Ti permette di non pagare il mutuo

La stragrande maggioranza dei traffici commerciali avviene su strada, attraverso tir e simili. Per cui ora sono aumentati e di non poco i costi per i trasporti. Una situazione che va a ripercuotersi sulle tasche di tutti noi, come del resto avviene sempre in altri casi del genere.

Potrebbe interessarti anche: Libretto postale, se ne hai uno rischi di perderlo: attento a questa data

Pure il Codacons ha avuto modo di denunciare la cosa, che colpisce comunque non solo i privati cittadini ma anche le aziende.

Potrebbe interessarti anche: Bonus Bollette 2022, a chi spetta e come vedere se è stato applicato

Per contrastare i rincari delle utenze, il Governo Draghi ha stilato 10 miliardi di euro da erogare sotto forma di rate. L’obiettivo è quello di dare una mano in particolar modo alle famiglie meno abbienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *