Masticare le foglie di basilico: tutti i benefici di questa pianta aromatica

Incredibile ma vero, masticare le foglie di basilico fa bene alla salute: scopriamo tutti i benefici di questa abitudine e le quantità da non superare.

masticare-foglie-basilico_optimized
(Foto Pixabay)

Il basilico è una delle piante più conosciute e amate, sia in Italia che nel mondo. Oltre al suo gusto irresistibile e al suo aroma fresco e delicato, che lo rende un perfetto alleato in cucina, può essere utilizzato anche a beneficio della nostra salute. Scopriamo tutti i motivi per cui dovremmo iniziare a masticare le foglie di basilico.

Si può mangiare il basilico crudo?

Se vi state chiedendo se il basilico possa essere consumato anche crudo, la riposta naturalmente è sì.

Basilico (Unsplash)

Come non pensare immediatamente al sapore avvolgente e delizioso del pesto, rigorosamente preparato a crudo?

Questa pianta aromatica dalle numerose e incredibili proprietà può essere sfruttata in tantissimi modi diversi, dalla preparazione di decotti alla decorazione di primi piatti.

Al di là del suo sapore e della sua versatilità in cucina, il basilico ha un basso apporto calorico e un indice glicemico ridotto. Non solo: questa pianta, infatti, è ricca di sostanze benefiche per il nostro organismo.

Tra le vitamine e i sali minerali contenuti in questo alimento ci sono:

  • Vitamina A, K, C;
  • Acidi grassi;
  • Omega 3;
  • Magnesio;
  • Ferro;
  • Potassio;
  • Fosforo;
  • Rame;
  • Manganese.

Controindicazioni

Come abbiamo visto, mangiare il basilico è tutt’altro che dannoso per la nostra salute.

Tavola con olio d'oliva, pomodori e basilico
Tavola con olio d’oliva, pomodori e basilico (foto da Pixabay)

In ogni caso, però, ci sono una serie di accortezze che dovremmo mettere in pratica per evitare l’insorgenza di spiacevoli effetti collaterali.

In primis, l’assunzione di questa pianta aromatica è sconsigliata alle donne in gravidanza.

Come molte altre verdure crude, infatti, se non accuratamente lavato, il basilico rischierebbe di causare la toxoplasmosi.

Inoltre, naturalmente, il suo consumo è sconsigliato a chi soffre di allergia alle parietarie. Infine, attenzione alle dosi raccomandate: mangiare quantità eccessive di questo alimento potrebbe avere effetti irritanti o narcotizzanti.

Masticare le foglie di basilico: tutti i benefici

Come abbiamo anticipato, se consumato con le dovute accortezze il basilico è un vero e proprio toccasana per la nostra salute.

foglia di basilico
(foto pexels)

Crudo, cotto, usato nella preparazione di tisane e sughi, c’è anche un altro modo in cui possiamo beneficiare al meglio di tutte le sue proprietà.

Masticare le foglie di basilico, infatti, è l’abitudine ideale per godere di tutti gli effetti positivi di questa pianta sul nostro organismo, dalla salute dentale a quella dell’intestino. Scopriamone di più.

Combatte le infezioni del cavo orale

Il basilico svolge una preziosa azione antinfiammatoria e antibatterica.

denti bianchi
Denti bianchi (da Pexels)

Per questo, masticare le foglie di basilico è consigliato per combattere infezioni del cavo orale, come gengivite, afte e ulcere.

Non solo, il suo gradevole aroma è un perfetto rimedio naturale contro l’alitosi.

Potrebbe interessarti anche: Tutti dovrebbero masticare una foglia di alloro, ecco perché

Migliora la salute dell’intestino

Masticare il basilico fa bene all’intestino, migliorando il processo di digestione e svuotamento gastrico.

intestino-irritabile
(da pixabay)

Tutto merito della presenza di eugenolo, un composto aromatico dall’azione antisettica e anestetica.

Svolgendo un’azione lenitiva e calmante sulle mucose dello stomaco, questa sostanza combatte stress e ansia proteggendo l’apparato gastrico.

Potrebbe interessarti anche: Come conservare il basilico: tutti i trucchetti per averlo sempre a portata di mano (VIDEO)

Cura le vie respiratorie

Infine, masticare il basilico è un’abitudine che protegge la salute delle vie respiratorie.

Come contrastare la tosse con rimedi naturali
Come contrastare la tosse con rimedi naturali (foto da Pixabay)

Infatti, le sue proprietà antinfiammatorie sono in grado di lenire raffreddore, tosse e mal di gola, ma anche patologie più gravi come asma, bronchite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *