Caricabatterie, come fare per prolungare la loro vita: le dritte giuste

È fondamentale maneggiare e conservare in maniera giusta i caricabatterie dei nostri smartphone e di altri dispositivi. Vediamo come dovremmo fare.

Telefonino ed accessorio
Smartphone pronto per la ricarica (Pixabay)

Caricabatterie, cosa faremmo senza? Possiamo avere tutti i dispositivi all’avanguardia di questo mondo, e spendere fior fior di denaro nell’acquisto dell’ultimo dispositivo di grido. Ma senza un caricabatterie da qualche decina di euro non saremmo in grado di farlo funzionare.

Per questo motivo occorre avere la massima cura del proprio caricabatterie. Questo vale tanto per gli smartphone quanto per altri device, come ad esempio console di gioco portatili o lettori multimediali. Occorre mettere in atto qualche accorgimento per fare si che il cavo dove passa la corrente non si danneggi.

Questo capita quando lo si piega in maniera non adeguata. Un inconveniente che capita quasi sempre alle estremità del filo del caricabatterie, e proprio perché abbiamo sbagliato nell’arrotolarlo. Fare questo in maniera continuata nel tempo (bastano pochi mesi in media, n.d.r.) porta la copertura a rompersi, esponendo i cavi interni.

Caricabatterie, gli accorgimenti per prolungarne la vita

Telefonino in carica
Cellulare in ricarica (Pixabay)

A quel punto, se il danno è lieve, possiamo provare a rimediare con qualche giro di nastro isolante. Altrimenti meglio buttare tutto nell’indifferenziato e procedere con l’acquisto di un nuovo caricabatterie.

Potrebbe interessarti anche: Aumento bollette, via alle misure per famiglie ed imprese: il piano

Nei casi migliori è possibile che il filo non sia attaccato direttamente al caricabatterie ma applicabile tramite esso, solitamente con un attacco usb. In quel caso la sostituzione del cavo richiederà un esborso economico molto basso. In altre situazioni potrebbe incorrere anche un guasto del caricabatterie stesso invece.

Potrebbe interessarti anche: Il trucco per pulire gli altoparlanti dello smartphone da polvere e acqua

Tornando alla necessità di preservare il cavo, sui siti di e-commerce come anche in vari negozi di elettronica e non solo, è possibile trovare degli accessori che, in cambio di qualche euro, riusciranno a fornire una protezione aggiuntiva. Ed in particolare proprio alle parti più delicate del filo dove passa la corrente elettrica, ovvero le estremità.

Potrebbe interessarti anche: Svuotare cache Android, smartphone più veloce in soli 5 secondi

Per finire, tra gli accorgimenti che è sempre utile prendere, c’è quello di badare bene che i fili stessi non finiscano con l’incastrarsi sotto le intercapedini di porte, scrivanie o che non restino schiacciate da sedie od altro. Inoltre aiuta molto staccare il tutto dalla presa della corrente quando non c’è alcun dispositivo connesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *