Bonus Nido, come averlo e a quanto ammonta: rimborsa la retta

Grazie al Bonus Nido le famiglie che avranno diritto ad ottenerlo potranno avere un rientro per le spese dell’asilo dei loro bimbi. I dettagli.

Bambini disegnano
Bambini disegnano insieme (Pixabay)

Bonus Nido, per le famiglie che hanno dei figli piccoli è possibile usufruire di una importante misura di sostegno erogata direttamente dall’INPS. Si tratta di un sussidio destinato a bimbi di età compresa fra i tre ed i trentasei mesi.

Il Bonus Nido ha validità per tutto l’anno 2022 e servirà ad attutire i costi che riguardano il pagamento della retta per l’asilo. Sono previste undici mensilità, per ottenere le quali è richiesto collegarsi al sito web dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

L’accesso va compiuto tramite SPID, Carta d’Identità Elettronica oppure Carta Nazionale dei Servizi. Più che alla data di scadenza da osservare per potere ottenere accesso al Bonus Nido (fissata al 30 giugno 2022, n.d.r.) occorre comunque fare presto per via di un altro motivo.

Bonus Nido, a quanto ammonta il rimborso per la retta

Asilo nido all'esterno
Asilo nido all’esterno (Pixabay)

Infatti si sta procedendo fino a quando i fondi annunciati appositamente dallo Stato non risulteranno esauriti. Sono 530 milioni di euro i soldi destinati a questo provvedimento, ma bisogna tenere in considerazione anche un parametro fondamentale che renderà il sussidio più o meno elevato

Potrebbe interessarti anche: Bonus mobili 2022, rimborsi del 50% della spesa: copre tantissimi esborsi

Infatti questo bonus è soggetto ad una certa soglia di limite per quanto riguarda il reddito annuo dichiarato. Sono previste le seguenti fasce:

  • meno di 25mila euro di ISEE: 272,72 euro al mese per un totale di 3mila euro all’anno;
  • fra 25mila e 40mila euro di ISEE: 227,27 euro al mese per un totale di 2500 euro all’anno;
  • più di 40mila euro di ISEE: 136,27 euro al mese per un totale di massimo 1500 euro all’anno;

Potrebbe interessarti anche: Bonus casalinghe, l’assegno scatta anche in vacanza: come averlo

Inoltre occorrerà essere in regola con il pagamento della retta dell’asilo, anche solo per un mese di frequenza, se si tratta di un istituto privato.

Potrebbe interessarti anche: Bonus psicologo, torna il provvedimento fondamentale: quanto offre

Per avere il bonus, per quelli pubblici è richiesta invece la documentazione che indica avvenute iscrizione ed inserimento dentro alla graduatoria di accesso. Vanno allegate al termine di ogni mese le ricevute di avvenuto pagamento dei mesi successivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *