Cosa causa la glicemia alta nel sangue tra i non diabetici

Chi soffre di diabete convive con la glicemia alta costantemente, ma qual è il motivo per cui anche i non diabetici hanno alti livelli di zuccheri?

cosa mangiare per mantenere zuccheri bassi
Zuccheri nel sangue (Pexels)

Chi soffre di diabete di tipo 1 o 2 sa che il suo livello di zucchero nel sangue fluttua drasticamente e deve monitorarlo regolarmente per tenerlo sotto controllo. Ma il livello di zucchero nel sangue è anche influenzato dalle attività quotidiane. Perciò l’aumento e la diminuzione è normale anche in coloro a cui non è stata diagnosticata la condizione. Inoltre diventa problematico quando rimane costantemente alto.

Un alto livello di zucchero nel sangue o iperglicemia è indicato come una condizione in cui c’è troppo glucosio nel sangue. Nei non diabetici, può essere dovuto a fattori come lo stress o altre condizioni croniche. Quindi risulta essenziale gestire il livello di glucosio nel sangue. Livelli elevati di zucchero nel sangue persistenti possono rendere difficile le normali funzioni del corpo, aumentare il rischio di infezioni e possono avere un impatto a lungo termine su altri organi come gli occhi e i reni. Nel corso del tempo, può anche aumentare il rischio di infarto e ictus.

Ti potrebbe interessare anche >>> Chi ha la glicemia alta può mangiare le fragole?

Cause e sintomi della glicemia alta nei non diabetici

glicemia alta cause
Stress (Unsplash)

Le abitudini di vita malsane sono la causa principale della glicemia alta nei pazienti non diabetici. La cattiva alimentazione e la mancanza di attività fisica sono i primi responsabili. Tuttavia ci sono diversi fattori che possono incidere sulla glicemia alta nelle persone non diabetiche. I più comuni sono:

  • Sindrome dell’ovaio policistico: la condizione porta a squilibri ormonali nelle donne. Può portare ad un’alta produzione di testosterone, insulina e citochine, i quali sono resistenti all’insulina e non utilizzano tutto il glucosio nel sangue per produrre energia.
  • Stress: non gestito può portare a un picco nel livello di ormoni come il cortisolo e l’adrenalina. Questi a loro volta aumentano il livello di zucchero nel sangue, che è una risposta perfettamente naturale al disagio emotivo che una persona sta attraversando.
  • Infezioni: qualsiasi tipo di infezione aumenta anche il livello di cortisolo, l’ormone dello stress. Questo ormone blocca la capacità dell’insulina di rimuovere il glucosio in eccesso dal flusso sanguigno, causando un alto livello di glucosio nel sangue.
  • Obesità: l’eccesso di cellule grasse rende il corpo resistente all’insulina. Rende anche difficile rimuovere il glucosio dal sangue e utilizzarlo per produrre energia.
  • Farmaci: alcuni farmaci come la dopamina e la norepinefrina, gli immunosoppressori come il tacrolimus e la ciclosporina, e i corticosteroidi possono attivare enzimi nel sangue che possono mantenere il livello di zucchero nel sangue in costante aumento. Il corpo ha difficoltà a produrre energia e la persona si sente sempre affaticata.

Ti potrebbe interessare anche >>> Diabete: un campanello d’allarme proviene dalle sopracciglia

I sintomi dell’iperglicemia non diabetica sono simili all’iperglicemia diabetica. Essi includono:

  • Sete eccessiva
  • Minzione frequente
  • Visione offuscata
  • Nausea e vomito
  • Dolore addominale
  • Affaticamento
  • Mal di testa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.