Semi di zucca: proprietà nutrizionali, benefici, controindicazioni, usi

Ecco perché dovremmo introdurre nella nostra alimentazione i semi di zucca: scopriamone utilizzi, benefici, calorie e caratteristiche.

Interno della zucca
Semi di zucca (Adobe Stock)

Come tutti i semi oleosi, anche quelli contenuti nella zucca sono ricchi di antiossidanti e preziose sostanze che contribuiscono al benessere del nostro organismo. Elenchiamo tutte le informazioni da conoscere su questi alimenti, dalle proprietà nutrizionali alle modalità di conservazione.

Semi di zucca: proprietà nutrizionali

I semi di zucca costituiscono una parte edibile di questo ortaggio, noto con il nome scientifico di Cucurbita pepo.

Proprietà dei semi di zucca
Semi di zucca nella ciotola (Adobe Stock)

In commercio si trovano prevalentemente sotto forma di snack tostati. Oltre a rappresentare un goloso spuntino, però, sono noti per i loro effetti terapeutici.

Le calorie apportate da 100 grammi di semi di zucca sono pari a 525. Come molti altri semi oleosi, tra cui quelli di lino e di chia, si tratta di alimenti molto calorici.

Niente paura: contengono grassi buoni, che la piata utilizza come riserva energetica, ma che si rivelano estremamente preziosi anche per il nostro organismo.

Per questo, la loro assunzione – seppur limitata – è indicata anche per chi sta seguendo una dieta.

I macronutrienti contenuti in 100 grammi di questo alimento:

  • Grassi 50 g
  • Proteine 35,71 g
  • Carboidrati 7,14 g

La stessa quantità di semi contiene i seguenti micronutrienti:

  • Sodio 457 mg
  • Calcio 71 mg
  • Ferro 17,2 mg.

Inoltre, questo alimento è un’ottima fonte di:

  • Amminoacidi essenziali;
  • Vitamina C, E, K e vitamine del gruppo B;
  • Carotenoidi;
  • Omega 3;
  • Acido linoleico.

Benefici dei semi di zucca

Come abbiamo anticipato, le sostanze nutritive di cui sono ricchi i semi di zucca sono davvero numerose.

Semi di zucca
(Adobe Stock)

Grazie alla loro presenza, il consumo di questo alimento garantisce una serie di straordinari benefici per la nostra salute.

In primo luogo, sono utilizzati per il trattamento di diversi disturbi legati alla sfera urologica, tra cui:

  • Minzione frequente;
  • Problemi alla prostata;
  • Enuresi notturna dei bambini;
  • Ritenzione urinaria;
  • Mancato svuotamento della vescica.

Inoltre, mangiare i semi di zucca fa bene al cuore. L’azione di sostanze in essi contenute, note come betasteroli, riduce i livelli di colesterolo e glicemia, prevenendo l’insorgenza di patologie cardiovascolari come ictus e infarto, ma anche del diabete.

Il loro consumo migliora anche la salute dell’intestino: questi alimenti combattono stitichezza, meteorismo e gonfiore addominale.

Non solo: l’elevata presenza di fibre migliora la digestione e favorisce lo svuotamento gastrico.

Infine, i semi di zucca sono in grado di contrastare le infestazioni dei vermi intestinali.

Tutto merito della cucurbitina, un amminoacido in grado di debellare questi parassiti.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Quali sono gli effetti collaterali legati all’assunzione dei semi di zucca?

(Adobe Stock)

Trattandosi di alimenti estremamente calorici, è consigliabile non superare la dose massima di 10 grammi al giorno.

Inoltre, è indispensabile evitare di mangiarli in caso di ipersensibilità, che potrebbe manifestarsi con:

  • Difficoltà di respirazione;
  • Gonfiore;
  • Irritazione cutanea;
  • Mal di stomaco;
  • Mal di testa.

Tralasciando casi di allergia e intolleranza, il loro consumo non è associato a particolari controindicazioni.

Infatti, risulta sicuro per le donne in gravidanza e non ha alcuna interferenza con l’azione dei farmaci.

Utilizzi in cucina

Non solo benefici, ma anche estremamente gustosi: ecco come sfruttare le potenzialità dei semi di zucca per arricchire le nostre preparazioni culinarie.

semi di zucca
Semi di zucca (Foto di Polina Tankilevitch da Pexels)

Oltre che sotto forma di snack, questi alimenti possono essere impiegati per impreziosire gustose vellutate a base di zucca, conferendo loro una nota aromatica e croccante.

Non solo: è possibile utilizzare i semi anche nella preparazione dei lievitati, come biscotti, torte, crackers, grissini o particolari tipi di pane.

Incredibile ma vero, possiamo sfruttarli come ingredienti per la preparazione di un gustoso pesto, a base di semi, aglio, olio e prezzemolo.

Infine, dai semi di zucca può essere estratto un olio simile a quello a base di semi di girasole, ideale per creme, vellutate e fritture.

Potrebbe interessarti anche: Semi di canapa: proprietà nutrizionali, benefici, controindicazioni, utilizzi in cucina

Come conservare i semi di zucca

Oltre che acquistare i semi già sgusciati direttamente dagli scaffali del supermercato, possiamo estrarli autonomamente da questo ortaggio.

semi della zucca
(foto pexels)

Dopo averli rimossi ed aver eliminato i filamenti della polpa di zucca, lavandoli accuratamente sotto l’acqua corrente, dovremo asciugarli completamente per evitare che possano marcire.

Come si conservano i semi di zucca? Basterà metterli all’interno di un sacchetto di carta o di una busta per le lettere, conservandoli in un luogo fresco e asciutto.

In alternativa, potremo riporli all’interno di barattoli di vetro ermetici. Se trattati correttamente, questi alimenti possono conservarsi fino a 6 anni.

Potrebbe interessarti anche: Semi di chia: benefici, proprietà, come mangiarli e controindicazioni

Semi di zucca e bellezza

Non tutti sanno che i semi di zucca sono dei perfetti alleati per la bellezza di pelle e capelli, al punto da poter essere utilizzati come ingredienti nella preparazione di maschere fai da te.

Zucca
Zucca (foto da Pixabay)

Le sostanze nutritive contenute nell’olio che si ricava da questi alimenti, infatti, sono estremamente preziose per la cura della pelle.

In particolare, l’olio costituisce un trattamento fai da te ideale per combattere l’acne, poiché riduce l’infiammazione, attenua il rossore e protegge la cute dall’invecchiamento.

Lo stesso prodotto può essere utilizzato per la bellezza della chioma. Ad esempio, possiamo sfruttarlo insieme ad altri ingredienti per realizzare un impacco idratante, che restituisca lucentezza, vigore e salute ai capelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *