Viaggiare fa bene al cervello, aiuta a vivere bene e ad essere felici

Viaggiare non vuol dire solamente aprire la mente e guardare al di là dei nostri occhi, viaggiare ci permette di vivere bene, fa bene al cervello e ci rende felici. Lo dice la scienza. 

scoprire mondo benessere
Viaggiatrice (Pixabay)

Per alcune persone viaggiare vuol dire andare in un posto approfittando di quel week end, settimana o mese libero per staccare dalla solita routine. Altri lo vedono più come un passatempo o una scelta dettata dalla noia e dalla voglia di evadere. Per i viaggiatori, invece, viaggiare significa molto di più: è uno stato d’animo, ma anche una terapia, un toccasana.

Non sembra, eppure il solo fatto di viaggiare può apportare tantissimi benefici all’organismo, che hanno come comune denominatore il fatto di farci vivere bene e di renderci felici. Vediamo insieme quali sono.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Come viaggiare all’estero in modo totalmente sicuro

Perché viaggiare ci permette di vivere bene

vedere posti benefici
Macchina fotografica e foto dei Paesi visitati (Pixabay)

Viaggiare può far bene più di quanto pensiamo. Alcuni studi hanno infatti dimostrato che visitare posti nuovi può in qualche modo contribuire a migliorare certe abilità, oltre a produrre endorfine, ossia “gli ormoni del buonumore”, e a velocizzare l’apprendimento. Ma non è tutto.

Viaggiare aiuta anche a crescere e ci rende intelligenti. Perché vedere realtà diverse dalla nostra non ci può far altro che maturare. Se passiamo la nostra vita chiusi dietro quattro mura e senza uscire dalla nostra città o dal nostro Paese saremo condannati a vedere le stesse cose per il resto della nostra esistenza, senza sapere ciò che realmente ci circonda. Ecco perché visitare posti nuovi ci rende consapevoli del fatto che esistono altri modi di vedere e di pensare, altri tradizioni e culture.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> I rimedi contro il mal d’auto: prodotti naturali e consigli per viaggiare

Tutto ciò ci permette di creare un bagaglio culturale unico, che va ben oltre le pagine dei libri che abbiamo studiato a scuola. Ma andando più nel dettaglio, cerchiamo di capire perché secondo la scienza viaggiare ci permette di vivere bene.

Viaggiare ci permette di vivere bene perché stimola la creatività

Adam Galinsky, scienziato della Columbia University di New York, con un suo studio è stato in grado di dimostrare che viaggiare aumenta la creatività. Ciò avviene perché il viaggio ci permette di maturare una nuova visione delle cose, che di conseguenza incide sull’intelligenza e la creatività. Uno studio dell’Academy of Management Journal è andato più nel concreto analizzando due gruppi di persone.

E dallo studio è emerso che le persone che hanno lavorato all’estero hanno una fantasia maggiore rispetto a chi invece ha sempre lavorato nel proprio Paese di origine. Questo accade perché chi viaggia è continuamente stimolato da nuove culture e nuovi modi di pensare e di apprendere. Questa condizione viene chiamata dagli scienziati “flessibilità cognitiva”, ossia la capacità che anima le persone che viaggiano ad adattarsi a posti nuovi e di conseguenza ad affrontare le situazioni con maggiore creatività.

Viaggiare ci permette di vivere bene perché aumenta la fiducia in noi stessi e negli altri

Secondo uno studio dell’University of Southern California, viaggiare ci permette di fare i conti con noi stessi e di conoscerci meglio, soprattutto quando viaggiamo da soli. Questo contribuisce a rafforzare la fiducia che abbiamo in noi stessi e quindi a sentirci più forti e consapevoli di chi siamo e delle nostre scelte.

Oltre a questo, viaggiare ci permette di entrare in contatto con persone di diverse nazionalità e questo ci rende più fiduciosi verso il prossimo. Perché viaggiando non scopriamo solo la bellezza dei posti ma anche la bellezza delle persone.

Viaggiare ci permette di vivere bene perché aumenta le nostre capacità di problem solving

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology, gli studenti che vivono all’estero sono in grado di risolvere i problemi molto meglio (circa il 20% in più) rispetto ai propri coetanei che invece vivono ancora a casa. Il motivo si ricollega al fatto che viaggiare ci apre la mente e ci rende creativi.

Consapevoli del fatto che ci sono modi diversi di pensare, questi ragazzi sono dunque capaci di affrontare i problemi al meglio perché in grado di guardarli da più prospettive.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Viaggiare comodi in aereo, come fare? Con questi consigli sarà facilissimo

Ora che hai visto in che modo viaggiare ti può far vivere bene e rendere felice, non ti resta che pianificare il tuo prossimo viaggio…magari di sola andata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *