Colomba al cioccolato: la ricetta ideale per accogliere la Pasqua

La Pasqua è sempre più vicina e se non vuoi farti cogliere alla sprovvista ecco la ricetta che fa al caso tuo: la squisita colomba al cioccolato. Scopriamola insieme.

dolce pasquale preparazione
Colomba al cioccolato (Pinterest ricette.giallozafferano.it)

La colomba è il dolce classico per eccellenza, che non può mancare sulla tavola degli italiani il giorno di Pasqua. In grado di rendere questa giornata golosa al punto giusto, da festeggiare in compagnia e allegria, la colomba pasquale di solito è fatta con burro, un tipo particolare di glassa come rivestimento e gli immancabili canditi.

Questa è la colomba tradizionale, ma nel corso degli anni si sono diffuse tantissime varianti, per mettere d’accordo proprio tutti i gusti. E fra queste la colomba al cioccolato è di sicuro la più diffusa e apprezzata, le cui gocce di cioccolato vanno a sostituire i canditi che non tutti gradiscono. Ma vediamo insieme la ricetta per preparare questo dolce squisito e rendere la tua Pasqua indimenticabile.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Colomba gastronomica di Benedetta Rossi, sofficissima e super saporita

La ricetta della colomba al cioccolato

La ricetta per realizzare la tua squisita colomba al cioccolato in realtà è la stessa della colomba classica. La puoi realizzare in 1 solo giorno e gustarla il giorno successivo dopo averla fatta riposare in frigorifero, in modo tale da conferirle la giusta morbidezza al palato. L’unica cosa che cambia sono le gocce di cioccolato al posto dei canditi e il procedimento, che risulta essere leggermente rivisitato rispetto a quello classico. Dopo la cottura viene ricoperto di glassa al cioccolato e granella di zucchero che le daranno il tocco finale.

dessert cioccolato procedura
Colomba al cioccolato (Pinterest vasavasakitchen.com)

La glassa è fatta con panna, cioccolato e qualche cucchiaio di acqua. Una glassa che non si secca mai del tutto, anche quando si solidifica, restando sempre attaccata alla superficie del dolce. Tutto ciò contribuisce a rendere le fette morbide al punto giusto e quindi adatte anche ai bambini. Ma vediamo insieme come realizzare la tua colomba di cioccolato. Sappi che dovrai procedere con tre impasti, dunque procurati gli ingredienti in quantità adeguate per ogni fase.

Per il primo impasto:

  • Farina Manitoba (140 g)
  • Lievito di birra fresco (15 g)
  • Latte intero a temperatura ambiente (40 g)
  • Acqua a temperatura ambiente (100 g)

Per il secondo impasto:

  • Farina Manitoba (100 g)
  • Zucchero (20 g)
  • Burro a temperatura ambiente (20 g)

Per il terzo impasto:

  • Farina Manitoba (210 g)
  • 2 uova
  • Zucchero (120 g)
  • Gocce di cioccolato fondente (100 g)
  • 1 scorza d’arancia
  • Burro a temperatura ambiente (80 g)
  • Sale fino (10 g)

Per la glassa, invece, ti possono bastare:

  • Cioccolato fondente (oppure solo al latte oppure metà fondente e metà al latte) (200 g)
  • Panna fresca liquida (meno di 100 g)
  • q.b. di nocciole tritate
  • 2 cucchiaini di acqua bollente

Ora passiamo alla preparazione.

Preparazione della colomba al cioccolato

colomba dolce pasqua
Colomba al cioccolato (Pinterest dicasdemulher.com.br)

Come prima cosa versa in una ciotola la farina setacciata. Dopo di che aggiungi il lievito di birra fresco in una brocca, il latte e l’acqua. Mescola il tutto con una marisa per far sciogliere il lievito. E poi versa a filo i liquidi nella farina, facendo attenzione a mescolare sempre con la spatola fino a quando non avrai ottenuto un composto omogeneo e liscio. Infine copri l’impasto con la pellicola e lascia lievitare per circa 3 ore a una temperatura di 27-30°C.

Quando il primo impasto sarà lievitato, trasferiscilo nella ciotola di una planetaria, dotata di gancio, e poi unisci lo zucchero. Aziona la macchina e incorpora la farina poco alla volta. Quando sarà del tutto assorbita potrai aggiungere il burro morbido, poco per volta. Continua a lavorare l’impasto fino a quando sarà ben incordato, quindi trasferiscilo su un piano da lavoro e poi lavoralo per qualche istante.

Infine, conferisci all’impasto una forma sferica e poi trasferiscilo dentro una ciotola in vetro, facendo sempre attenzione a coprirlo con la pellicola trasparente. Lascia di nuovo lievitare nuovamente in forno per almeno 2 ore e mezza o fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume, a una temperatura compresa tra i 27 e i 30°C.

Trascorso il tempo adeguato, procedi con il terzo impasto versando il secondo impasto lievitato nella ciotola della planetaria e successivamente aggiungi lo zucchero. Monta il gancio, aziona la macchina a velocità moderata e quando lo zucchero sarà  assorbito versa la farina poco per volta e infine lascialo incorporare. Ora unisci lentamente le uova, fino a quando non si saranno bene amalgamate. Aggiungi il sale e la scorza grattugiata di un’arancia.

Unisci il burro morbido poco alla volta aspettando che un primo pezzo si sia assorbito prima di aggiungere il secondo. Quando sarà assorbito del tutto versa le gocce di cioccolato e poi continua a lavorare fino a quando non si saranno ben incorporate. Trasferisci l’impasto su un piano leggermente infarinato e poi appiattiscilo con le mani dandogli le pieghe di rinforzo portando i lembi esterni della pasta verso l’interno.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Colomba di Pasqua al limone di Benedetta, casalinga e golosa in soli 15 minuti

Successivamente conferisci all’impasto una forma sferica e poi trasferiscilo all’interno di una ciotola in vetro. Coprila con la pellicola trasparente e poi riponi tutto in frigo e fai riposare l’impasto per 20 ore. Trascorso il tempo necessario tiralo fuori e mettilo in forno, che deve essere spento e con la luce accesa, per circa 3-4 ore.

Come creare e cuocere la tua colomba al cioccolato

Terminata anche questa fase, trasferisci l’impasto su una spianatoia. Ora allargalo leggermente con le mani e dividilo in due parti: una da circa 640 g, che sarà il corpo della colomba, e una da circa 400 g, che servirà per formare le ali. Prendi dunque la porzione più grande, appiattiscila e arrotola con le mani, in modo da formare un filone. Poi posizionala nella parte più lunga dello stampo da 750 g.

Ora arrotola anche l’altra porzione d’impasto, in modo da creare un filoncino, e posizionala all’interno dello stampo sopra l’altro. Ora la tua colomba avrà finalmente preso forma! Lasciala quindi lievitare  per 4 ore e 30 minuti, fino a quando non avrà raggiunto quasi il bordo dello stampo. Puoi far sempre lievitare in forno spento con luce accesa.

Trascorse le ore necessarie per la lievitazione, cuoci la colomba a 160°C in forno statico preriscaldato, nel ripiano basso, per circa 55-60 minuti. Per verificare la cottura verifica che la temperatura al cuore sia di 90°C, altrimenti fai la prova dello stecchino. Dopo averla sfornata, inserisci degli spiedini lunghi in acciaio su tutta la lunghezza della colomba. Capovolgila, tenendola sempre sospesa su dei sostegni, e poi lasciala raffreddare. In questo modo la colomba non collasserà al centro durante la fase di raffreddamento.

Come glassare la tua colomba al cioccolato

Quando la colomba sarà fredda estrai gli spiedini e trasferiscila su una gratella. Ora occupati della copertura tritando il cioccolato fondente a scaglie fini. Dopo di che scalda la panna fresca fino a raggiungere quasi il bollore e versala direttamente nel cioccolato tritato, che nel frattempo avrai trasferito in una ciotola. Mescola il tutto per far sciogliere il cioccolato. Quando avrai ottenuto una consistenza liscia, spalma con una spatola la crema sopra la colomba, facendo in modo di ricoprire l’intera superficie. Decora con le nocciole tritate e poi lascia solidificare per 1 ora circa prima di portarla in tavola e far brillare gli occhi di tutti i tuoi ospiti!

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Colomba di Pasqua: come scegliere la migliore al supermercato

Sono certa che la tua colomba sarà un successo strepitoso e che non ne rimarrà nemmeno una fetta. Ma se questo dovesse succedere sappi che puoi conservarla avvolta nella pellicola oppure in un contenitore chiuso fino a qualche giorno. Io ti consiglio di congelarla in questo caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *