Truffe telefoniche, non rispondere a questi numeri o verrai derubato

Quello delle truffe telefoniche è un rischio purtroppo sempre costante e nel quale fin in troppi incappano ogni giorno. Cosa fare per starne alla larga.

Un uomo risponde al telefono
Un uomo risponde al telefono (Pexels)

Truffe telefoniche, anche ai giorni oggi ce ne sono ancora ed avvengono tutti i giorni. Il tutto nonostante la tecnologia abbia fatto passi da gigante rispetto agli anni Ottanta e Novanta, che hanno visto la diffusione dei primi esemplari di telefoni cellulari.

Purtroppo però la sicurezza in questo ambito non ha mostrato altrettanti progressi. Con il risultato che di truffe telefoniche ne avvengono a centinaia e centinaia con cadenza quotidiana. E come se non bastasse, i pericoli si nascondono anche dietro ad un semplice sms o ad un messaggio e-mail.

E l’obiettivo di queste truffe telefoniche e non è sempre lo stesso: derubarci. I criminali utilizzano ogni pretesto possibile. Riguardo ai messaggi di testo e di posta elettronica, molto spesso i cyber criminali si spacciano per una banca, per Poste Italiane, per una assicurazione, per Amazon o e-Bay. O ancora, fingono di essere l’INPS e persino la polizia giudiziaria.

Truffe telefoniche, non rispondete a questi prefissi

Uomo regge un telefonino
Uomo regge un telefonino (Pexels)

Ebbene, si tratta in tutti i casi sempre e solo di tentativi di truffa. Perché questi enti non ci comunicheranno mai qualcosa via messaggio telefonico od e-mail, ma utilizzeranno altri canali. Ma, come dicevamo, anche delle chiamate che arrivano da numeri sconosciuti possono rappresentare una grossa minaccia per le nostre carte di credito ed i conti corrente.

In particolare ci sono dei prefissi dei quali diffidare e che occorre ignorare per non finire con l’essere truffati. Si tratta dei seguenti:

  • +53, prefisso di Cuba;
  • +383, prefisso del Kosovo;
  • +373, prefisso della Moldavia;
  • +216, proveniente dalla Tunisia;
  • +44, Gran Bretagna;

Potrebbe interessarti anche: Pagamenti POS, attenzione a questa truffa: non ce ne accorgiamo

Come fare per difendersi

Nel caso in cui dovessimo rispondere saranno guai. Solitamente quello che succede è che dall’altra parte non c’è nessuno e tutto quanto dura appena qualche secondo. Chi prova a ricontattare tale numero alla fine cade in trappola, perché richiamare farà scattare delle tariffe salatissime, che potrebbero costarci anche centinaia di euro.

Potrebbe interessarti anche: Truffa della fattura elettronica, l’avvertimento dell’Agenzia delle Entrate

Il consiglio migliore da seguire in situazioni come questa è quello di ignorare questi numeri telefonici. In generale sarebbe meglio non rispondere a numeri sconosciuti, in particolar modo quando presentano prefissi strani. Per essere ulteriormente coperti, possiamo controllare su internet a chi o cosa riconducano questi numeri.

Potrebbe interessarti anche: Prezzi benzina, occhio ai gestori disonesti: la truffa segnalata

Molto spesso ci sono dei siti web dedicati che riportano i commenti e gli avvertimenti di altri utenti che, al nostro pari, sono stati contattati da questi numeri. E lì potremo renderci conto se si tratta di una truffa, di pubblicità invasiva oppure di altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *