Colon irritabile a 30 anni: come bisogna mangiare secondo gli esperti

Quando si soffre di colon irritabile a 30 anni, quando non si è ragazzini, ma neanche troppo in là con l’età, secondo gli esperti bisogna mangiare in un certo modo.

colon irritabile sintomi
Mal di pancia (Pinterest, lamentemeravigliosa.it)

Per sindrome del colon irritabile si intende una serie di disturbi a livello intestinale, nell’ultimo tratto, che però non hanno un riscontro a livello clinico. I valori sono nella norma, non ci sono dati che esprimono un’infiammazione, un’alterazione di stato, eppure la persona avverte fastidi e disturbi.

Non è facile arrivare a questa diagnosi. I motivi, le cause per cui accadono questi disturbi non sono ancora chiari agli studiosi. Ci sono moltissime persone che soffrono di colon irritabile, possono essere giovani oppure più in là con l’età. Una cura non c’è, ma ci sono una serie di farmaci e di accorgimenti che riguardano il modo di mangiare.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Sindrome del colon irritabile: quali sono gli esami da fare

I sintomi di questa condizione sono gonfiore, senso di pesantezza, bruciore di stomaco, mal di pancia, diarrea, nausea. Vediamo, nel caso soffriate di questa condizione e abbiate intorno ai 30 anni come dovete cambiare la vostra alimentazione.

Colon irritabile a 30 anni: come è meglio mangiare

Cibo sano (Unsplash)

La cosa giusta è fare tutti gli accertamenti e poi, in caso di diagnosi di colon irritabile, seguire le indicazioni del medico. Tuttavia, gli esperti del settore danno sempre una serie di consigli, soprattutto per chi è giovane e magari ha una vita frenetica.

La prima cosa da fare è eliminare dalla propria dieta i cosiddetti alimenti FODMAP, ovvero quelli che hanno fermentabilità alta, che contengono lattosio e fruttosio. Mentre, tra gli alimenti da assumere troviamo il semaforo verde per:

  • Frutta e verdura: in particolare kiwi, insalata e pomodori;
  • Formaggi stagionati;
  • Carne di manzo, di pollo, di vitello, tacchino ma al vapore o cotta alla griglia, mai alimenti fritti;
  • Pasta, riso e pane derivati da cereali;
  • Acqua: importante bere almeno 1,5 o 2 litri al giorno.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Colon irritabile dopo i 40 anni: cosa è meglio evitare

Per chi soffre di questa condizione è importante fare 5 o 6 pasti al giorno, vale la regola del mangiare poco e spesso. Inoltre, è fondamentale mangiare piano, masticare molto bene e ingerire lentamente in modo che il fisico abbia il tempo di assorbire e di abituarsi. Ovviamente per indicazioni più precise è opportuno rivolgersi ad uno specialista. Possono esserci delle variazioni su queste informazioni generali in base all’età, ai disturbi di cui soffre una persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *