Nuova tessera sanitaria, cosa cambia e come fare se la smarrisci

Le indicazioni utili su quelle che sono le variazioni all’interno della nuova tessera sanitaria e su che modo agire se si finisce con il perderla.

Una persona esibisce la propria tessera sanitaria
Una persona esibisce la propria tessera sanitaria (Foto ANSA)

Nuova tessera sanitaria, cambiano diverse cose. Le aggiunte riguardano il layout grafico. Il documento che ha validità su tutto il territorio dell’Unione Europea e che è ufficialmente riconosciuto anche in alcuni Stati che non ne fanno parte (Liechtenstein, Svizzera, Norvegia ed Islanda, n.d.r.) apparirà in maniera diversa rispetto a come eravamo abituati a vederlo dal 2004 in poi.

Infatti nella nuova tessera sanitaria mancherà anzitutto ogni riferimento a quella che è la Regione dove si risiede. Una scelta, questa, voluta dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per dare un carattere maggiormente unitario. Nel caso della Provincia Autonoma di Bolzano poi i campi che la compongono sono sia in italiano che in tedesco.

Le variazioni che riguardano la nuova tessera sanitaria sono scattate già da alcune settimane, e per la precisione dallo scorso 1° marzo 2022. Chi la rinnoverà o ne richiederà una per la prima volta dopo quella data otterrà un esemplare caratterizzato dalle nuove modifiche. Restano comunque invariati la durata di sei anni e le modalità per richiederla.

Potrebbe interessarti anche: Sussidi Legge 104, 290 euro al mese per questo caso non noto a tutti

Nuova tessera sanitaria, cosa non cambia invece

Qualcuno mostra la tessera sanitaria
Qualcuno mostra la tessera sanitaria (Foto ANSA)

Inoltre la tessera sanitaria continuerà a fungere anche da Carta Nazionale o Regionale dei Servizi. E troveremo comunque le note indicazioni di carattere anagrafico contenenti rispettivamente:

  • codice fiscale
  • data di scadenza
  • cognome
  • nome
  • genere
  • Comune di nascita
  • Provincia di nascita
  • data di nascita

Sul retro ci sarà invece la banda nera magnetica, assieme alla sigla dello Stato membro della UE, che nel caso dell’Italia è IT. Poi il codice fiscale sotto forma di codice a barre, lo spazio vuoto per la identificazione del modulo ed anche delle indicazioni in Braille per ciechi totali od ipovedenti. E la data di scadenza, oltre anche a numeri di identificazione personale, dell’Istituzione di riferimento ed il numero della tessera sanitaria.

Potrebbe interessarti anche: Analisi del sangue, in questi casi la ASL dice si all’assegno mensile

Come fare per averla e cosa fare in caso di smarrimento

Per richiedere il vostro documento non occorre fare nulla. Sarà premura dell’Agenzia delle Entrate fare si che ogni cittadino possa ricevere la tessera sanitaria a casa tramite posta. Lo stesso avverrà anche in caso di scadenza della precedente tessera.

Potrebbe interessarti anche: Scadenza bancomat, come pagare anche senza la carta

Nel caso in cui la stessa venga smarrita bisognerà inoltrare invece apposita domanda o presso la Asl del proprio territorio oppure alla più vicina sede dell’Agenzia delle Entrate. Oppure c’è modo di potere agire online, sempre tenendo come punto di riferimento l’AdE sul suo sito web ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *