Fare la spesa, attenti a questo dettaglio a nostro danno

Quando andiamo a fare la spesa dovremmo seriamente considerare un qualcosa che rischia di costarci dei soldi. Si tratta di un qualcosa che ci inganna.

Due persone mentre fanno la spesa al supermercato
Due persone mentre fanno la spesa al supermercato (Foto ANSA)

Fare la spesa è un momento imprescindibile del quale non si può fare a meno. Almeno per una o due volte alla settimana è necessario andare al supermercato oppure al negozio di alimentari sotto casa e fare rifornimento di tutto quello che serve per la sussistenza della famiglia.

L’acquisto di generi alimentari e non di prima necessità è un qualcosa che caratterizza il fare la spesa di tutti. Non se ne può fare a meno, anche in un periodo di bisogna come quello attuale, nel quale il prezzo di materie prime, della produzione e quindi anche di acquisto di praticamente ogni cosa è aumentato a dismisura.

Ce ne siamo accorti tutti quanti già da qualche mese, quando nel fare la spesa abbiamo potuto vedere come l’esborso medio per acquistare quello che ci serve è salito. In media spenderemo molto di più nel corso del 2022, in paragone all’anno scorso. Tra pasta pane, olio di semi e non solo, dovremo cacciare più soldi per portarci a casa quello che ci occorre.

Potrebbe interessarti anche: Spesa al supermercato, come comprare tutto ciò che ci serve con poco

Fare la spesa, attenti a questo dettaglio a nostro danno

Una donna intenta a fare la spesa
Una donna intenta a fare la spesa (Foto ANSA)

Ma quando andiamo a fare la spesa potremo cercare di attuare una serie di accorgimenti che ci aiuteranno a risparmiare. Ed a comprare solamente lo stretto necessario al quale non possiamo rinunciare. Questo ci aiuterà a riservare più risorse per altre spese necessarie.

Oltre ai ben noti consigli sul tirare dritto quando incappiamo in cioccolata, merendine e dolciumi vari, che nei supermercati sono posti in maniera strategica apposta per “tenderci delle trappole” e farli finire nel nostro carrello, facendoci spendere di più, possiamo fare anche un’altra cosa assai utile.

Potrebbe interessarti anche: Cena al ristorante, che succede se prenoti ma non vai

Risulta molto conveniente però anche mettere a paragone il prezzo di vendita di un prodotto in rapporto a quello che è il suo peso in etti o al chilo. Così potremo farci una idea di quanto sia effettivamente conveniente acquistare quel prodotto, e magari comparare la situazione attuale con quella passata, qualora ne avessimo memoria.

Potrebbe interessarti anche: Truffa Esselunga, il finto buono che vi svuoterà tutto il conto

Questo è importante dal momento che in alcuni casi è stato riscontrato un fenomeno per il quale, pur rimanendo invariato il prezzo, uno specifico prodotto risultava essere più leggero. E quindi con meno quantità disponibile messa all’interno della confezione da parte del produttore. Per quello che è un vero e proprio inganno che avviene in silenzio ai danni del consumatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *