Valeriana, ricca di benefici: ma attenzione agli effetti collaterali

Moltissime persone ricorrono alla valeriana per dormire meglio, ha molti benefici, è vero, ma anche degli effetti collaterali, ecco quali.

valeriana proprietà
Valeriana (Pixabay)

La valeriana è una pianta il cui nome esatto è Valeriana Officinalis e ha origine in Asia e in Europa. Cresce principalmente vicino ai corsi d’acqua, in zone umide. Da molto tempo si sono scoperti i suoi benefici per la salute. Riesce ad avere un effetto rilassante sul nostro organismo e quindi sono nati integratori, tisane, infusi a base di valeriana.

Viene usata e consigliata principalmente per calmare l’ansia e per conciliare meglio il sonno. Ci sono stati tantissimi studi nel tempo per indagare i suoi componenti, le proprietà specifiche e tutti gli effetti sull’uomo. Di sicuro ha degli enormi benefici. Inoltre, pensate che uno studio degli Stati Uniti ha analizzato 11 erbe diverse decretando la valeriana come la migliore a livello medicinale.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Dormire bene: alcuni rimedi naturali offrono un valido aiuto

Si tratta di un prodotto del tutto naturale che si può trovare anche in pillole, ma l’assunzione deve essere consigliata da uno specialista. Infatti, da una parte ci sono dei benefici, ma dall’altra sono presenti anche dei possibili effetti collaterali.

Valeriana: i possibili effetti collaterali

valeriana officinalis
Valeriana officinalis (Pixabay)

Gli esperti mettono in guardia dai possibili effetti collaterali di questa pianta. Questi possono essere:

  • Mal di testa: la valeriana, spesso, viene usata per calmare il mal di testa, ma in alcuni casi potrebbe dare dolore alla testa come effetto collaterale, quindi bisogna fare attenzione alle dosi;
  • Palpitazioni: può insorgere durante il trattamento o quando si smette;
  • Mal di stomaco: la pianta aumenta il lavoro dell’intestino e può provare dolori allo stomaco e diarrea;
  • Secchezza delle fauci: molte persone che hanno assunto valeriana avvertono questo tipo di disturbo;
  • Sogni più lucidi: la presenza di glicosidi iridoidi rende i sogni più reali, le ricerche hanno evidenziato una stimolazione di alcuni recettori del cervello, oltre alla stimolazione di serotonina.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Piante per curare il mal di testa: le erbe cefaliche dall’azione calmante

Questi effetti collaterali si presentano in caso di grandi quantità di valeriana assunta giorno dopo giorno e per un lungo periodo. Per questo motivo è sempre necessario rivolgersi al medico prima di iniziare un trattamento specifico a base di questa pianta. Oltre ai benefici, che ci sono e sono provati dalla scienza, potrebbero insorgere dei problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *