Mal di schiena cronico? Per curarlo entra in scena la psicoterapia

Secondo un nuovo studio, il mal di schiena cronico può essere trattato con l’aiuto della psicoterapia: trovata nuova possibile cura al dolore.

dolore schiena cronico terapia
Mal di schiena, zona lombare (Pixabay)

Secondo un nuovo studio, il mal di schiena cronico può essere trattato con l’aiuto della psicoterapia: trovata nuova possibile cura al dolore. Ben 13 mila pazienti sono stati esaminati nel corso degli anni, tutti affetti da mal di schiena cronico. Un costante dolore alla schiena, influenza non solo la postura, ma colpisce anche alcuni aspetti mentali. Un fastidioso disturbo che colpisce milioni di persone.

Intervenire a livello psicologico, secondo i ricercatori, agevola i trattamenti alla schiena. Si parla di un’educazione al dolore che comporta numerosi benefici. Il paziente, in questo modo, riesce ad affrontare meglio il suo disturbo. Mente e corpo, insomma, sono strettamente connessi anche nel dolore. Come è stato strutturato questo studio, e cosa è stato scoperto?

Potrebbe interessarti anche → Eccesso di grasso nel sangue: i gravi danni all’organismo. Lo studio

Rimedi e cure al mal di schiena cronico

psicoterapia cura dolore schiena
Terapia per il dolore alla schiena (Pixabay)

Soffrire quotidianamente di mal di schiena non è una bella sensazione, anzi, ciò debilita molto. Non si vive pienamente la quotidianità, i movimenti risultano più meccanici e meno fluidi. Tutto sembra più difficile, ma grazie a questo nuovo studio, si aprono nuovi orizzonti per il trattamento del dolore. Esercizi fisici e terapie mentali comportano tanti benefici.

Ancora si conoscono poche terapie psicologiche per il dolore alla schiena, alcuni ne mettono in dubbio perfino l’efficacia. In realtà, gli studi su questo tipo di trattamento proseguono in modo positivo, tanto che i ricercatori hanno individuato ben sei tipi di intervento. I terapeuti agiscono sui livelli comportamentali, su terapie cognitive e con programmi precisi per l’educazione al dolore.

La terapia cognitivo-comportamentale, la fisioterapia e l’educazione al dolore sono tre livelli da cui partire. Avere costante mal di schiena, per mesi, comporta anche grande sforzo mentale. Una persona affetta da dolori può avere ripercussioni a livello psicologico, quindi cadere preda di ansia, di depressione, oppure essere costantemente teso e preoccupato.

Se la mente è negativa e sotto stress, il corpo risponde di conseguenza, soffrendo maggiormente. I trattamenti psicologici servono proprio a migliorare le aspettative, ad essere più positivi. Una mente positiva affronta meglio il dolore, viene distratta, in questo modo il dolore viene alleviato. Ma non solo, perché l’organismo risponde con più energia ed è in grado di guarire prima.

Potrebbe interessarti anche → Tutti i benefici che il mare può portare sulla nostra mente

I risultati raggiunti dalla psicoterapia sono stati molto incoraggianti. Una terapia del genere, ovviamente, deve essere costante, e durare mesi. Ancora occorro studi più approfonditi su questa materia e sul legame tra mente e fisico, ma i primi risultati sono molto positivi. Oltre alla fisioterapia, dunque, anche sedute di psicologia sono fondamentali per accelerare la guarigione, massimizzando i risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *