Gli scienziati svelano il metodo scientifico per caricare la lavastoviglie

Qual è la modalità corretta per distribuire i piatti all’interno di questo elettrodomestico? Ecco il metodo scientifico per caricare la lavastoviglie.

Collocazione piatti lavastoviglie
Piatti nella lavastoviglie (Pixabay)

Tutti abbiamo una particolare tecnica per caricare la lavastoviglie, basata sull’esperienza personale e sulle nostre abitudini. Uno studio, però, ha messo in luce che esiste un vero e proprio procedimento basato su evidenze scientifiche. Scopriamo insieme le regole per caricare la lavastoviglie con il metodo scientifico.

La ricerca dell’Università di Birmingham

Un team di chimici ha condotto un’interessante ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Chemical Engineering Journal.

lavastoviglie
Lavastoviglie (Castorly Stock da Pexels)

Lo studio ha cercato di individuare quale fosse la modalità più idonea per posizionare i piatti all’interno della lavastoviglie, in modo da garantire un processo di pulizia profondo e completo.

Solitamente, siamo abituati a disporre le stoviglie da lavare uno accanto all’altro, in modo da comporre delle file seguendo lo schema delle griglie.

In realtà, però, questa modalità non è la migliore. Per individuare il metodo scientifico con cui caricare la lavastoviglie, i ricercatori hanno utilizzato una particolare tecnica, nota come Positron Emission Particle Tracking.

Monitorando le emissioni di particelle di positroni, gli scienziati hanno esaminato la velocità e la direzione dei getti d’acqua all’interno degli elettrodomestici in funzione, riuscendo a capire dove fosse più conveniente posizionare i piatti.

Potrebbe interessarti anche: Brillantante per lavastoviglie super efficace ed economico: farlo in casa è semplicissimo

Come caricare la lavastoviglie con il metodo scientifico

Qual è la disposizione migliore per le stoviglie all’interno dell’elettrodomestico?

lavastoviglie
Lavastoviglie (Facebook)

Il team di chimici ha scoperto che i getti di acqua più forti arrivano dall’alto, ad una posizione compresa tra i 30 e i 60 cm.

Quindi, il metodo scientifico per caricare la lavastoviglie prevede che le stoviglie più sporche siano collocate al centro del piano superiore, proprio sopra il braccio rotante.

Grazie alla quantità e alla forza del getto d’acqua, infatti, sgrassare utensili particolarmente sporchi e incrostati risulterà molto più semplice.

Potrebbe interessarti anche: Lavare i piatti senza lavastoviglie, la guida definitiva

In particolare, ad essere posizionati in questo punto dovrebbero essere piatti e contenitori in cui abbiamo cucinato o consumato pietanze a base di carboidrati, come patate e pasta al forno.

Il posto ideale in cui mettere le stoviglie che hanno contenuto alimenti proteici, invece, è lungo i bordi: si tratta di una collocazione in cui i piatti vengono maggiormente a contatto con il sapone, ma sono sottoposti a getti d’acqua meno intensi.

Per questo, la stessa posizione è indicata anche per gli oggetti più delicati.

Infine, attenzione anche alla disposizione, che secondo gli autori dello studio, per facilitare il processo di pulizia, non dovrebbe essere lineare, ma concentrica e circolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *