Uova di Pasqua senza zucchero: sono davvero salutari? Quali scegliere

In commercio, esistono moltissime uova di Pasqua senza zucchero, ma sono davvero salutari? Il parere dei nutrizionisti.

Uova di Pasqua per glicemici
Uova di Pasqua al cioccolato (Adobe Stock)

Il desiderio di acquistare delle uova di Pasqua al cioccolato è troppo grande, ma gli alti livelli di zuccheri e grassi vi frenano? Oggi giorno, in commercio, esistono tantissime alternative senza zucchero. Alcuni nutrizionisti ne analizzano il contenuto. I risultati.

Uova di Pasqua senza zucchero: un’alternativa per i diabetici

Pasqua è sinonimo di pranzo in famiglia, di condivisione e di tanto buon cibo. Nonostante i rincari generali su alimenti di prima necessità e materie prime, che hanno messo in difficoltà numerose famiglie, all’uovo di Pasqua proprio non si rinuncia.

Uova di Pasqua per diabetici
Uova di Pasqua colorate (Pixabay)

Cosa fare però in caso di glicemia alta? Niente paura, oggi giorno, al supermercato, è possibile trovare tantissime alternative per diabetici. Anche i grandi marchi si sono adoperati, mettendo in commercio alcune uova di Pasqua deliziose senza zucchero.

Si tratta di uova al cioccolato al latte o fondente (ancora meglio se al 50%). Ma come fanno a mantenere la dolcezza che li contraddistingue? Molte aziende hanno deciso di sostituire lo zucchero, da molti considerato dannoso, con dei dolcificanti naturali come la stevia, maltitolo o edulcoranti.

Potrebbe interessarti anche: Rincari 2022, prezzi alle stelle e supermercati vuoti: per quanto durerà?

Uovo di Pasqua Bernardi: analisi dei valori nutrizionali e degli ingredienti

Molti produttori di uova di Pasqua, industriali o artigianali, hanno deciso ormai da tempo di realizzare un’alternativa a questo dolce tradizionale che fosse adatta anche ai diabetici e a chi soffre di glicemia alta.

Le uova di Pasqua senza zucchero, al cioccolato al latte o fondente, si trovano in ogni supermercato. Ma sono davvero così salutari e sicure come si dice? Alcuni nutrizionisti hanno analizzato l’uovo di Pasqua artigianale Bernardi, tenendo conto della lista degli ingredienti e dei valori nutrizionali. Gli ingredienti al suo interno sono:

  • Pasta di cacao
  • Fibre alimentari (Destrina, Inulina, Oligofruttosio)
  • Edulcorante: maltitolo.
  • Burro di cacao
  • Cacao in polvere
  • Emulsionante: lecitina di soia.
  • Edulcorante: glicosidi steviolici.
  • Aroma naturale di vaniglia.

Il prodotto è OGM free, non contiene allergeni, ma può contenere tracce di frutta a guscio. Di seguito i valori nutrizionali:

  • Energia: 465kcal /1945 Kj
  • Grassi: 38 gr
  • Di cui acidi grassi saturi: 23 gr
  • Carboidrati: 53 gr
  • Di cui zuccheri: 3 gr
  • Proteine: 5 gr
  • Sale: 0 gr.

Un elemento positivo è che tra la lista degli ingredienti, la pasta di cacao sia messa al primo posto. Trattandosi di uno dei prodotti fondamentali per un uovo di Pasqua, la sua qualità è assicurata.

Tuttavia, i nutrizionisti ci tengono a precisare che sarebbe meglio consumare questo tipo di prodotti senza zuccheri, solo in caso di presenza di diabete, glicemia alta o particolari patologie.

Potrebbe interessarti anche: Uova di Pasqua: cosa contengono davvero, i grandi marchi a confronto

Per quanto riguarda le uova di Pasqua tradizionali, il consiglio è sempre quello di controllare i livelli di zuccheri, spesso alle stelle. Il problema riguarda il potere dolcificante dei sostituti dello zucchero, circa 13.000 volte maggiore. Essi interferiscono con la flora intestinale e con i recettori del gusto, risultando quasi peggiori dello zucchero tradizionale.

“In quest’ottica sostituire lo zucchero con i dolcificanti è assolutamente controproducente. È sempre meglio utilizzare poco zucchero, e ridurre l’assuefazione al dolce che utilizzare i dolcificati.”

E quindi quali sono le uova di Pasqua migliori da scegliere per diabetici e per chi soffre di glicemia alta? I nutrizionisti consigliano uova di Pasqua al cioccolato fondente al 70% e con pochissimi ingredienti. Il cioccolato fondente contiene infatti moltissime proprietà come la regolarizzazione della pressione sanguigna e delle situazioni di insulino-resistenza, risultando particolarmente adatto a chi soffre di picchi glicemici improvvisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *