Integratori: quando è meglio assumerli, parola agli esperti

Gli integratori sono molto diffusi tra le persone e ce ne sono molti tipi, ma vediamo qual è il momento migliore della giornata per assumerli.

integratori quando assumerli
Integratori (Pixabay)

Il nostro organismo ha costantemente bisogno di sostanze nutritive per poter funzionare correttamente e provvedere a tutti i suoi compiti. Per questo motivo per noi è molto importante assumere queste sostanze dal cibo. In parte alcune vitamine e alcuni sali minerali vengono prodotti dall’organismo stesso, ma non sono sufficienti.

Per questo motivo si parla sempre di dieta sana ed equilibrata, in modo da poter assumere le giuste quantità di tutto. Tuttavia, possono verificarsi spesso dei problemi, come delle carenze di vitamine specifiche o di sali minerali. Sono molto comuni e si manifestano con diversi sintomi a seconda della persona. Per questo il medico potrebbe decidere di optare per integratori alimentari.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Sana alimentazione e integratori: l’accoppiata vincente

Alcuni integratori si possono acquistare anche liberamente in farmacia o al supermercato. Tuttavia, vista la grande disponibilità di questi prodotti è opportuno far sapere quando è il momento della giornata migliore per assumerli. Vediamo che cosa dicono gli esperti su questo argomento.

Integratori: il momento migliore della giornata per assumerli

Integratori di probiotici (Unspalsh)

Primo argomento da affrontare: i vari tipi di integratori presenti sul mercato. Ecco l’elenco:

  • Integratori per sportivi: sono quelli a base di carboidrati, amminoacidi, elettroliti, maltodetrine;
  • Multivitaminici: ci sono molti prodotti con quantità concentrate di vitamine  e sali minerali;
  • Immunostimolanti;
  • Per persone con patologie come il diabete;
  • Quelli destinati a particolari categorie di persone;
  • Mirati per particolari condizioni: quelli per il concepimento, per la gravidanza, allattamento, menopausa, per funzioni cognitive, per lo stress, per problemi epatici, per l’umore, per l’intestino, per le ossa, ecc..

Detto questo, è importante capire quando assumere gli integratori. Ci sono diversi momenti nell’arco di una giornata, prima o dopo i pasti, al mattino a stomaco vuoto, alla sera prima di andare a dormire, ma il momento giusto cambia a seconda del tipo di integratore che state prendendo.

Tra quelli, ad esempio, che si devono assumere a stomaco vuoto o, comunque, lontano dai pasti, ci sono gli immunostimolanti, la vitamina C e il ferro e tutti quelli che servono per riequilibrare la funzione dell’intestino. Al mattino, invece, è necessario assumere tutti quelli che danno energia e quelli per determinate condizioni come la gravidanza, l’allattamento. In fondo servono per tutta la giornata, no? Infine, alla sera vanno presi tutti gli integratori che prevedono il rilassamento e che sono indicati per lo stress, per l’ansia e per il dormire meglio.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Colesterolo alto? I tre integratori utili ad abbassarlo senza usare farmaci

Ricordiamo, ad ogni modo, che anche per assumere integratori di vitamine o qualsiasi tipo di questi prodotti è necessario rivolgersi almeno al farmacista in modo da poter ascoltare le sue indicazioni e i suoi consigli in merito per non sbagliare e per ottimizzare l’effetto del prodotto. Inoltre, è molto importante capire se gli integratori scelti possono interferire o meno con i farmaci che state assumendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *