Masticare la buccia d’arancia: tutti i motivi per cui fa bene alla salute

Masticare la buccia d’arancia è un gesto semplice, ma davvero benefico: ecco quali sono i preziosi nutrienti contenuti nella scorza di questo agrume.

Scorza agrume
Buccia di arancia (Pixabay)

Tra i frutti più amati, l’arancia è ricca di vitamine e sali minerali importanti per la salute dell’organismo. In pochi, però, sanno che possiamo godere delle sue incredibili proprietà in un modo decisamente atipico. Scopriamo tutti i vantaggi di masticare la buccia dell’arancia.

Masticare la buccia d’arancia: perché fa bene

Chi non conosce l’incredibile apporto di vitamina C che questo frutto offre?

Masticare buccia arancia
(Pixabay)

Proprio in virtù della presenza di questa sostanza preziosa, sono molti i benefici che derivano dalla pratica di masticare la buccia dell’arancia.

Le proprietà curative derivanti da questa abitudine, però, non derivano solo dalla vitamina C, ma da numerosi altri nutrienti contenuti in questo agrume, tra cui:

  • Potassio;
  • Calcio;
  • Fosforo;
  • Magnesio;
  • Vitamina A;
  • Vitamine del gruppo B.

L’elevata concentrazione di tali sostanze benefiche fa sì che masticare la buccia d’arancia sia un ottimo rimedio per:

  • Disturbi del cavo orale;
  • Problemi allo stomaco;
  • Malattie respiratorie.

Migliora la salute dentale

Masticare la buccia dell’arancia fa bene al cavo orale, poiché ne promuove l’igiene.

Scorza dell'arancia
(Pixabay)

Non solo, infatti, si tratta di un ottimo trattamento naturale contro l’alitosi.

Le proprietà depurative, igienizzanti e antibatteriche della scorza di questo agrume contrastano l’accumulo di placca e batteri, proteggendoci dall’insorgenza di patologie come gengivite e parodontite.

Cura i disturbi dell’apparato gastrointestinale

Masticare la buccia dell’arancia è un rimedio fai da te utile nel caso di nausea e bruciore di stomaco.

Arancia sbucciata
(Pixabay)

Tutto merito dell’alta concentrazione di fibra presente all’interno della scorza di questo frutto.

Si tratta di una sostanza che favorisce la digestione, stimolando lo svuotamento gastrico.

Poiché regola la regolarità intestinale, tale abitudine è particolarmente indicata anche a chi soffre di stipsi o diarrea.

Potrebbe interessarti anche: Masticare la buccia di limone: perché dovremmo farlo ogni giorno

È un ottimo rimedio contro le malattie respiratorie

Infine, proprio per via del suo elevato contenuto di vitamina C, masticare la buccia dell’arancia allevia i sintomi derivanti dai disturbi a carico delle vie aeree.

Buccia arancia
(Pixabay)

Abbinato al trattamento indicato dal medico, questo rimedio si rivela perfetto nel caso di malanni stagionali come tosse, raffreddore e mal di gola.

L’apporto vitaminico, infatti, rinforza le difese del sistema immunitario, proteggendoci da virus e batteri.

Potrebbe interessarti anche: Arance: benefici, proprietà nutrizionali, controindicazioni, ricette

Masticare la buccia d’arancia: controindicazioni ed effetti collaterali

Quando dovremmo evitare di masticare la buccia d’arancia?

Nel caso in cui soffriamo di iperacidità, sarebbe bene non ricorrere troppo frequentemente a questa pratica.

Attenzione, inoltre, al tipo di arance utilizzate: è fondamentale che siano biologiche.

In caso contrario, infatti, rischieremmo di assimilare pericolosi pesticidi e sostanze chimiche.

Infine, masticare la scorza di questo agrume andrebbe categoricamente evitato da chi soffre di ipersensibilità a una o più sostanze in esso contenute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *