Arance: benefici, proprietà nutrizionali, controindicazioni, ricette

Tra gli agrumi più amati, le arance sono ingredienti immancabili in cucina ma anche alimenti preziosi per la nostra salute: ecco tutto su questi frutti.

Arance
(Adobe Stock)

Perfette da consumare per una merenda sana e gustosa, o come ingrediente principale di torte,  biscotti, ma anche insalate originali. Insieme ai limoni, le arance sono le regine degli agrumi. A cosa fanno bene, quando è meglio non mangiarle, come utilizzarle per la nostra bellezza? Rispondiamo insieme a queste e altre domande.

Arance: varietà e proprietà nutrizionali

Estremamente apprezzate per il profumo delicato e per il gusto inconfondibile, le arance sono tra gli agrumi più consumati.

Arance
(Adobe Stock)

Proprio per via dell’ampio mercato di questi frutti, le varietà di arancia coltivate sono davvero numerose.

In Italia, ad esempio, tra i tipi di arancia più diffusi troviamo:

  • Arancia Moro, dalla caratteristica colorazione rosso scuro della polpa. Si tratta di agrumi tipici della Sicilia, e in particolare della zona di Siracusa, che devono la propria pigmentazione alle forti escursioni termiche del periodo invernale;
  • Arancia Belladonna, coltivata a Reggio Calabria, si caratterizza per la buccia spessa e il sapore molto dolce;
  • Arancia Tarocco, considerata la regina delle arance siciliane, presenta buccia e polpa di colore rosso sangue. Le dimensioni sono medio-grandi e il sapore è perfettamente bilanciato da note acidule e dolci al tempo stesso.

In generale, possiamo distinguere questi agrumi in due grandi categorie:

  • Arance da spremuta, dalla buccia sottile e dalla polpa succosa;
  • Arance da tavola, dalla buccia più carnosa e dalla polpa meno ricca di succo.

Inoltre, in base al colore è possibile suddividere le arance tra bionde e rosse.

Quali sono le proprietà nutrizionali di questi frutti? Si tratta di alimenti poco calorici, perfetti anche per chi sta seguendo un regime alimentare ipocalorico.

Le calorie apportate da 100 grammi di arance sono solo 34. Tra i macronutrienti contenuti in questi agrumi ci sono:

  • Acqua 87 g;
  • Carboidrati 8 g;
  • Fibre 1,6 g;
  • Proteine 0,7 g;
  • Grassi 0,2 g.

I micronutrienti contenuti nelle arance sono davvero numerosi e benefici. Tra i principali troviamo:

  • Vitamina A;
  • Vitamina B1 e B2;
  • Vitamina C;
  • Antocianine.

Stagionalità delle arance: in che periodo andrebbero mangiate

Qual è il periodo giusto per consumare le arance? In realtà, la risposta dipende dalla specifica varietà degli agrumi.

L’arancia Moro, ad esempio, è disponibile nei mesi di gennaio, febbraio e marzo.

In linea di massima, la stagionalità di questi frutti va da novembre all’aprile successivo.

Potrebbe interessarti anche: Sfiziosa ricetta invernale: arance candite al forno, gusto magnifico

Arance: benefici e controndicazioni

Come abbiamo visto, le arance sono ricche di preziosi nutrienti.

Arance
(Adobe Stock)

Ciò fa sì che l’olio essenziale di questi agrumi, insieme ai decotti, alle tisane, o al semplice consumo di arance, venga utilizzato per curare numerosi disturbi.

Quando si parla di arance non si può non citare la presenza di vitamina C, molto importante per la salute del nostro corpo soprattutto in inverno quando le temperature rigide aumentano la probabilità di insorgenza di influenze e raffreddori stagionali.

La presenza di vitamina C nelle arance inoltre è utile perché quest’acido ascorbico ha un enorme funzione antiossidante, la più potente che la terra ci offre naturalmente.

Questo agrume inoltre può essere utile visto che ha il potere di prevenire l’ossidazione del colesterolo. Infatti è proprio l’accumulo di colesterolo in forma ossidata che può essere pericoloso, concorrendo alla formazione delle placche aterosclerotiche.

Il consumo di questi alimenti apporta una buona quantità di acido folico, importante e particolarmente utile per le donne in gravidanza e per chi sta pianificando di avere un figlio.

Gli altri benefici dell’arancia riguardano la memoria e le prestazioni cognitive e la salute delle ossa, grazie alla presenza di minerali come fosforo e calcio.

Infine, non dobbiamo dimenticare che questi agrumi fanno bene al sistema digerente: tutto merito delle fibre, che agevolano il processo digestivo e rappresentano un prezioso rimedio naturale contro stitichezza o diarrea.

Effetti collaterali delle arance

Quante arance si possono mangiare al giorno? Il consumo giornaliero non dovrebbe superare le due o tre.

Anche se è composto per la maggior parte da acqua, Vitamina C e minerali, l’eccessiva assunzione di questo frutto potrebbe provocare un accumulo di lipidi.

Inoltre questo agrume assunto oltre le quantità consigliate potrebbe causare problemi di digestione.

Non a caso, si tratta di un alimento controindicato se si hanno problemi di reflusso gastroesofageo e bruciore di stomaco.

Gli acidi presenti nelle arance infatti possono provocare irritazione al rivestimento delle pareti dello stomaco.

Così come i pomodori anche questo agrume è sconsigliato nel caso in cui si è particolarmente sensibili a problemi di questo tipo.

Potrebbe interessarti anche: Come preparare facilmente l’olio essenziale di arancio, salute e bellezza green

Ricette con le arance

Versatili e gustose, le arance possono impreziosire numerose preparazioni culinarie, sia dolci che salate.

Arance
(Adobe Stock)

Infatti, possono essere utilizzate a pezzetti, o possiamo spremerne la polpa, per preparare ottime torte agrumate.

Oppure, possiamo impiegare la loro buccia grattugiata per regalare un profumo irresistibile a biscotti e lievitati.

Tra le ricette più gettonate ci sono la torta rovesciata all’arancia e la  torta di mele e arance.

Per chi è alla ricerca di proposte culinarie salate, invece, si può scegliere tra l’intramontabile insalata di finocchi e arance e l’arrosto di maiale all’arancia.

Arance e cosmesi

Non tutti conoscono gli utilizzi che possiamo fare di questi frutti in ambito cosmetico.

Arance
(Pixabay)

Trattandosi di alimenti ricchi di vitamine e sali minerali, infatti, si rivelano preziosi per la bellezza di pelle e capelli.

Per la salute e l’idratazione della nostra chioma, possiamo preparare una maschera fai da te, unendo questo agrume all’olio di mandorla e alla polpa di una banana matura.

Allo stesso modo, per rendere la cute elastica e luminosa, possiamo realizzare preparazioni a base di succo di arancia, yogurt e miele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *