Bonus Occhiali 2022, rimborsi e detrazioni delle tue spese per la vista

Come funzionano il Bonus Occhiali 2022 e la sua alternativa allo scopo di ottenere un rientro sulle uscite che riguardano la cura degli occhi.

Una ragazza con occhiali da vista
Una ragazza con occhiali da vista (Pixabay)

Bonus Occhiali 2022, c’è un gran bel vantaggio che ci consente di acquistare degli accessori per migliorare la nostra vista, il tutto a prezzo scontato ed ottenendo un rimborso della cifra spesa. Si tratta di un contributo appositamente concepito sulla base di fondi consistenti stanziati per quest’anno e per il prossimo.

Fino a tutto il 2023, il Bonus Occhiali 2022 potrà contare su ben 10 milioni di euro appositamente messi da parte. Grazie a questa misura potremo acquistare occhiali da vista, lenti a contatto, liquido per l’applicazione di quest’ultime e così via.

Ma ad oggi il Bonus Occhiali 2022 non risulta ancora ufficialmente partito. In vigore già durante il 2021, per quest’anno bisognerà ancora attendere per l’attuazione del contributo. C’è però un paletto da rispettare per potere usufruire di tale provvedimento.

Potrebbe interessarti anche: Bonus studenti 2022 come richiederlo: le modalità e che rimborsi offre

Bonus Occhiali 2022, in attesa del via c’è un’altra possibilità

Giovane con occhiali da vista
Giovane con occhiali da vista (Pixabay)

Infatti l’accesso al Bonus Occhiali 2022 è riservato esclusivamente a chi ha un basso reddito. Per cui solo coloro che hanno presentato un ISEE di massimo 10mila euro all’anno hanno il diritto di potervi accedere per il loro acquisti relativamente alla implementazione ed al preservamento della loro vista.

Sono esclusi dal bonus accessori a fini prettamente estetici come occhiali da vista e lenti colorate, tranne che per rade eccezioni. Stabilite anche le modalità del bonus, che consterà di un voucher di 50 euro. Vanno però fissate altri parametri e decise delle modalità di applicazione.

Potrebbe interessarti anche: Bonus Mobili 2022 senza ristrutturazione, come fare per averlo

Va anche detto che già ora, esternamente a questo bonus, è possibile ottenere una detrazione fiscale del 19% (il massimo previsto dalla legge, n.d.r.) sulle spese sostenute per l’acquisto di dispositivi medici e di visite specialistiche. Cosa che si può adattare anche in ambito oculistico per l’acquisto di occhiali, lentine e di visite apposite.

Potrebbe interessarti anche: Bonus Casalinghe, a chi spetta il sussidio INPS: i requisiti

A tal proposito il consiglio per potere avvalersi delle detrazioni IRPEF del caso è quello di conservare ogni scontrino, fattura o ricevuta maturati e di indicare nell’apposito modello 730 tutti gli importi del caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *