Congelare gli asparagi: meglio farlo da crudi o da cotti? Quanto durano e come si scongelano

Congelare gli asparagi: meglio farlo da crudi o da cotti? Ecco tutto quello che dovremmo sapere sulla conservazione in freezer degli asparagi.

Asparagi in freezer
Asparagi (Pixabay)

Il congelamento è una delle modalità di conservazione degli alimenti più pratica, perché ci permette di gustare numerose verdure anche fuori stagione, mantenendo intatta la loro freschezza. Possiamo congelare gli asparagi? La risposta è sì: scopriamo le indicazioni da seguire per effettuare al meglio questa operazione, in modo che il loro sapore e la loro qualità rimangano inalterati.

Congelare gli asparagi: meglio da crudi o da cotti?

Ora che abbiamo assodato che è possibile congelare gli asparagi, cerchiamo di capire se sia meglio sottoporli a questa procedura da cotti, oppure se sia possibile riporli in freezer anche crudi.

Mazzo di asparagi
Mazzo di asparagi (Pixabay)

In realtà, sono validi entrambi i modi. Prima di mettere nel congelatore questi ortaggi, però, occorre pulirli.

In primo luogo, è necessario lavarli accuratamente per rimuovere eventuali residui di terra. Dopodiché, dobbiamo rimuovere la parte più dura del gambo, che non è commestibile.

Infine, bisognerà asciugarli accuratamente prima di riporli all’interno di appositi sacchetti. In alternativa, potremo distribuirli all’interno di contenitori in plastica o in vetro.

Se preferiamo congelare gli asparagi da cotti, invece, dovremo cuocerli al vapore per non più di 4-5 minuti, in modo che questi alimenti non disperdano il loro prezioso contenuto di vitamine e sali minerali.

Dopo averli scolati, sarà necessario lasciarli raffreddare prima di riporli in freezer. Il miglior consiglio, sia che decidiamo di congelare gli asparagi cotti che crudi, è quello di suddividere gli alimenti in porzioni singole, così da tirare fuori dal freezer solo la quantità di cui abbiamo bisogno.

Potrebbe interessarti anche: Congelare il trito per il soffritto: come averlo sempre pronto in casa

Asparagi congelati: quanto durano?

Per quanto tempo possiamo tenere gli asparagi congelati nel freezer, senza che si rovinino o perdano le loro peculiari proprietà organolettiche?

L’ideale sarebbe non superare un periodo compreso tra i 6 e gli 8 mesi.

Potrebbe interessarti anche: Esaltare il sapore degli asparagi: quali spezie abbinare

Come scongelare gli asparagi?

Quali accorgimenti dovremmo seguire in fase di scongelamento di questi ortaggi?

Mazzo di asparagi
Mazzo di asparagi (Pixabay)

Se gli asparagi sono stati congelati da cotti, non è necessario sottoporli a una nuova cottura. Basterà riporli in frigo in modo che si scongelino progressivamente, senza subire lo shock termico dello scongelamento a temperatura ambiente.

Dopodiché, potremo ripassarli in forno per renderli croccanti, o insaporirli come preferiamo per utilizzarli all’interno delle nostre ricette preferite.

Qualora, invece, questi ortaggi siano stati riposti in freezer crudi, potremo procedere con la loro cottura senza lasciarli scongelare. In questo caso, basterà scottarli in acqua bollente per poi gustarli come contorno o impiegarli in qualità di ingredienti all’interno di molteplici preparazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *