Congelare il trito per il soffritto: come averlo sempre pronto in casa

Per chi ha poco tempo a disposizione ma non rinuncia a pasti gustosi e sani, ecco tutti i trucchi per congelare il trito per fare il soffritto.

Conservare soffritto in freezer
Trito di verdure per soffritto (Pixabay)

Il congelamento è una modalità di conservazione pratica, che ci permette di avere a portata di mano ciò di cui abbiamo bisogno, preparandone grandi scorte. Del resto, si tratta di una pratica che può essere estesa agli alimenti più disparati, soffritto compreso: scopriamo come congelare il trito di verdure.

Come congelare il trito per il soffritto?

Congelare il soffritto è non solo possibile, ma si tratta anche di una soluzione veloce e pratica, perfetta per chi non vuole trascorrere troppo tempo davanti ai fornelli.

Soffritto
Cipolla (Pixabay)

Basterà preparare un trito in grandi quantità, infatti, in modo da congelarlo e utilizzarlo più volte nell’arco di diversi giorni.

Naturalmente, affinché gli alimenti si mantengano correttamente, è necessario mettere in pratica una serie di accortezze: ecco quali.

In primo luogo, il miglior consiglio è quello di congelare il soffritto di verdure all’interno di appositi sacchetti gelo.

In alternativa, possiamo utilizzare dei barattoli di vetro o di plastica. L’aspetto fondamentale riguarda la suddivisione del trito in monoporzioni, in modo che si possano scongelare volta per volta le quantità di cui abbiamo bisogno.

Una volta sghiacciato, infatti, il soffritto così come qualsiasi altro alimento non può essere rimesso in freezer.

Un trucchetto davvero furbo, per ottenere un trito personalizzato, che si adatti perfettamente ad ogni ricetta?

Congelare le verdure singolarmente, in modo da regolare la quantità di cipolla, carota, sedano e via dicendo a seconda della preparazione che stiamo realizzando.

Come conservare in freezer il preparato per soffritto crudo

C’è un modo molto pratico per congelare il trito per il soffritto.

freezer
(Pixabay)

Questa tecnica consiste nel riporre singolarmente le verdure in freezer, conservandole all’interno della pellicola da cucina.

Basterà formare una striscia lunga e compatta di cipolla tritata, carote, sedano e via dicendo, avvolgendola nella pellicola.

Il congelamento sarà rapido e consentirà di evitare la formazione di blocchi di ghiaccio che potrebbero alterare il sapore delle verdure.

In questo modo, ogni volta che avremo bisogno di un certo alimento, potremo semplicemente utilizzare la quantità che ci serve staccandone una porzione dalla barretta congelata.

Potrebbe interessarti anche: Carote, benefici, proprietà e metodi di cottura: tutte le info

Si può congelare il soffritto cotto?

L’ideale sarebbe conservare in freezer il trito per il soffritto crudo.

Contenitori in freezer
Contenitori in freezer (AdobeStock)

Se, tuttavia, abbiamo esagerato con le quantità di verdure, non possiamo certo permetterci di sprecare gli alimenti.

Per questo, potremo in ogni caso congelare il nostro trito, anche già cotto.

In questo caso, basterà conservarlo all’interno di apposite vaschette e contenitori, indicando la data di congelamento e il contenuto dei recipienti.

Potrebbe interessarti anche: Sbucciare le cipolle risulta difficile? Ecco un trucchetto che vi aiuterà

Soffritto congelato: quanto dura

Quanto si conserva il trito per il soffritto nel freezer?

come fare il soffritto
Soffritto (Pixabay)

Si consiglia di tenerlo nel congelatore per un massimo di quattro mesi.

Una volta tolto dal freezer, non occorrerà farlo scongelare: basterà buttarlo in padella ancora ghiacciato, lasciando che la fiamma bassa dei fornelli faccia il suo lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *