Glicemia alta: le farine con il minore indice glicemico

Vediamo quali sono le farine con il più basso indice glicemico in modo da poterle assumere anche con la glicemia alta, tutti i dettagli.

farina
Farina e impasto (Pixabay)

Il problema di avere la glicemia alta è molto diffuso tra le persone, soprattutto in quelle che hanno superato i 50 anni. Infatti, a quell’età il metabolismo cambia, rallenta e possono avvenire questo tipo di avvenimenti. Glicemia e colesterolo sono i primi a crescere ma si possono tenere sotto controllo con un semplice esame del sangue e le indicazioni del proprio medico.

Chi tende ad avere la glicemia alta oppure soffre di diabete deve stare molto attento a quello che mangia. Gli alimenti non devono essere troppo grassi o troppo zuccherati, troppi zuccheri nell’organismo si trasformano poi in grasso. L’aspetto da tenere in considerazione è l’indice glicemico, ovvero la velocità di assorbimento degli zuccheri presenti in quell’alimento da parte dell’organismo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Glicemia alta: due spezie si sono dimostrate incredibilmente efficaci

Un alimento molto comune, che si trova in moltissimi prodotti, è la farina. Vediamo, quindi, che rapporto c’è tra le due, farina e glicemia, e quali sono le farine che hanno il più basso indice glicemico.

Glicemia alta: le farine con indice glicemico basso

Quale farina comprare
Barattolo di farina (Pexels)

Iniziamo con il dire che la farina meno indicata per chi soffre di diabete e ha la glicemia alta è la farina 0. È una delle farine più usate, ma è composta da carboidrati semplice a veloce assimilazione. Quindi crea un picco glicemico immediato quando la si assume. Per fortuna la farina si divide in diverse varietà e ce ne sono alcune adatte a chi ha problemi con la glicemia.

Per quanto riguarda i piatti salati c’è la farina di ceci che ha un indice glicemico pari a 22, oppure la farina di soia con indice glicemico pari a 25. Se si considera che la farina bianca ha un indice glicemico di 85, andranno bene anche la farina di orzo (35) e quella di quinoa (40). Tutte queste potete mescolarle con la farina 0. Mentre per i piatti dolci sarebbe indicata la farina di carrube con indice glicemico di 12.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> La piadina romagnola con la farina giusta è incredibile

C’è anche la farina di segale con IG 40, così come quella di kamut e di farro. Con qualche piccolo accorgimento si può gustare di tutto facendo attenzione agli ingredienti e all’indice glicemico. Naturalmente, per tutti i dettagli e le quantità è necessario consultare un nutrizionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *