Narcisi: attenzione a non rimuovere subito foglie e fiori secchi, ecco perchè

Non bisogna rimuovere subito le foglie e i fiori secchi dei narcisi, vediamo il motivo di questo e tutte le caratteristiche di queste piante.

narcisi
Narcisi (Pixabay)

In primavera la maggior parte delle piante inizia a fiorire. Dopo qualche mese di riposo vegetativo e di lotta contro temperature rigide e intemperie ecco che piano piano possono tornare a regalare alla nature i loro fiori e i loro frutti. La primavera è una stagione in cui i colori sono assolutamente protagonisti, i giardini sono pieni di fiori e basta guardarsi un po’ attorno per rendersene conto.

Tra le piante più presenti nei giardini ci sono i narcisi. Il Narcissus è una pianta che appartiene alla famiglia delle Amaryllidaceae ed è diffuso in Europa e Asia. Il suo nome deriva dal greco “narkao”, che significa “stordire”. Alcune varietà hanno un odore ed un profumo talmente forte da inebriare e da questo aspetto deriva il suo nome. È in grado di badare a se stessa, ma è meglio sapere tutte le caratteristiche di questa pianta e agire nel modo giusto se se ne possiede una.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Narcisi: che cosa fare quando iniziano a germogliare

Ad esempio, in generale c’è l’abitudine di togliere alle piante i rami, le foglie e i fiori secchi. Questo non va fatto con i narcisi. Scopriamo qui di seguito il motivo.

Narcisi: non togliere foglie e fiori secchi

Piantare narcisi gennaio
Narcisi (Screenshot da Facebook)

Il narciso ha origine in zone temperate e riesce da solo a pensare a se stesso. Ma se si ha questa pianta in giardino il dovere è quello di aiutarla. Quindi, bisogna sapere bene tutte le sue caratteristiche e, soprattutto, bisogna sapere quando e come intervenire. Ad esempio, un errore che in molti commettono è quello di togliere le foglie e i fiori quando sono secchi. Ma questo è un errore.

Infatti, se ci sono alcuni fiori e alcune foglie che sono secche, il narciso riesce comunque a usarle per prendere la luce del sole e ricaricarsi. È molto importante che questo avvenga il più possibile durante la stagione di fioritura perchè la pianta deve prepararsi al meglio, con una buonissima scorta, per la stagione fredda e per il riposo vegetativo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Piante bulbose: che cosa fare per coltivarle nel modo giusto

Dunque, prima di fare qualcosa, bisogna aspettare che la pianta si secchi completamente. Altrimenti, fiori e foglie, anche se secche, vanno lasciate in modo da non compromettere la prossima fioritura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *