Sgombro al cartoccio, leggero e nutriente: la ricetta

Lo sgombro al cartoccio al forno è un secondo piatto leggero e nutriente a base di pesce, ricco di proteine, omega 3 e vitamina D. Vediamo la ricetta.

Sgombro al forno
Sgombro aromatizzato (Pinterest, GialloZafferano)

Lo sgombro è un pesce azzurro ricco di proprietà benefiche. Ha una carne magra e leggera che però, nelle ricette tradizionali, tende a seccarsi troppo. La ricetta ideale per sprigionarne i succhi e mantenerne la tenerezza è quella dello sgombro al cartoccio al forno. Vediamo ingredienti e procedimento.

Sgombro al cartoccio al forno: la ricetta con solo 160 Kcal

Lo sgombro fa parte della famiglia dei pesci azzurri, ricchi di iodio (fondamentale per chi soffre di patologie tiroidee) e molte altre proprietà benefiche. Tra queste, lo sgombro contiene omega 3, vitamina D e proteine facilmente digeribili dal nostro organismo.

Sgombro al forno
Sgombro al cartoccio (Pinterest)

Inoltre è ricco di grassi buoni che aiutano a prevenire le malattie e i disturbi cardiovascolari, specie in età avanzata. Ha un apporto calorico bassissimo, per questo motivo è una delle carni magre preferite dagli sportivi, o semplicemente da chi desidera mantenersi in forma con gusto.

La carne dello sgombro infatti ha un tipico sapore di mare che però tende a svanire nelle cotture al forno troppo concentrate. L’ideale per conservare i succhi della carne mantenendola morbida e tenera (da spezzare con un grissino!) è la cottura al cartoccio al forno.

In questo modo, la carne eviterà di seccarsi, cuocendosi comunque in maniera omogenea. Vediamo tutti gli ingredienti necessari e il procedimento.

Potrebbe interessarti anche: Abbassare colesterolo e trigliceridi: servono gli omega 3 ogni giorno

Ingredienti e procedimento

Questa ricetta sfrutta la cottura al cartoccio e un’emulsione di erbe aromatiche che daranno freschezza e sapore alle carni tenere dello sgombro. Il tempo di preparazione complessivo è di 20 minuti e la ricetta è per due persone. Vediamo tutti gli ingredienti necessari:

  • 2 sgombri puliti ed eviscerati;
  • 4 spicchi di aglio;
  • mix di erbe aromatiche (timo, salvia, prezzemolo, maggiorana, basilico)
  • pepe in grani (meglio se rosa);
  • 60 millilitri di olio extravergine d’oliva;

Per prima cosa, dedicatevi all’emulsione del mix di erbe che conferirà un sapore irresistibile alla carne dello sgombro, mantenendola tenera e succosa. Tritate finemente il vostro mazzetto aromatico composto da: salvia, prezzemolo abbondante, maggiorana, timo e basilico.

Unite le erbe tritate nel boccale del miniper assieme a due spicchi di aglio, un pizzico di sale e alcuni granelli di pepe rosa. Sarebbe preferibile questa varietà di pepe, in quanto molto più delicata del pepe nero e più adatta a questo tipo di carne magra. A questo punto, frullate tutto ed emulsionate.

Ora è il turno degli sgombri. Assicuratevi che siano completamente eviscerati e lavateli sotto l’acqua corrente per eliminare ogni residuo di sangue, anche rappreso. Tagliate a questo punto le pinne laterali e se preferite anche le teste.

Potrebbe interessarti anche: Rotolo di zucchine ripieno di verdure super saporito: ha solo 140 Kcal

Posizionateli poi su un foglio da carta forno, molto ampio che ne consentirà poi la chiusura al cartoccio. Praticate, con un coltello ben affilato, un’incisione profonda lungo tutta la pancia del pesce orizzontalmente. Effettuate anche dei tagli trasversali in tutti e due i lati dello sgombro. Posizionate all’interno della pancia delle foglie di alloro e uno spicchio di aglio.

A questo punto, distribuite l’emulsione di erbe in tutto il pesce, facendo penetrare bene nelle incisioni laterali e orizzontali. Massaggiate quindi attentamente la carne, assicurandovi che l’emulsione abbia letteralmente cosparso entrambi gli sgombri.

Ora chiudete il cartoccio (se non vi basta un solo foglio da carta forno, aggiungetene un altro in modo da poterlo chiudere). Infornate il pesce a 200° per circa 20 minuti. Una volta tirato fuori, aggiungete ancora dell’emulsione avanzata, et voilà. Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *