Mai sottovalutare questi dolori, potrebbero portare a gravi conseguenze

Alcuni disturbi, se ripetuti nel tempo, non andrebbero mai sottovalutati: i dolori più comuni che potrebbero comportare gravi conseguenze.

dolori frequenti trattamento
Dolore acuto alla schiena trattamento (Pixabay)

Alcuni disturbi, se ripetuti nel tempo, non andrebbero mai sottovalutati: i dolori più comuni che potrebbero comportare gravi conseguenze. Ad esempio, i mal di testa sono molto frequenti e molto comuni. Quasi tutti ne soffrono, provocati da molteplici cause. Eppure, se questo insorge all’improvviso ed è forte e pungente, potrebbe trattarsi di aneurisma cerebrale.

Si tratta di un rigonfiamento della parete di un’arteria. Significa il vaso sanguigno potrebbe anche scoppiare, provocando una emorragia o un ictus. In tal caso, se il problema insorge, occorre chiamare l’ospedale nell’immediato. Questa è soltanto una delle gravi conseguenze a seguito di dolori comuni. Vediamone altri.

Potrebbe interessarti anche → Il test visivo intrigante: trova il particolare che distingue l’avocado dagli altri

Le gravi conseguenze dovute a dolori frequenti o improvvisi

prevenzione dolori
Donna con dolori addominali (Pixabay)

E per quanto riguarda la sensibilità dentale? Quando ad esempio si beve o si mangia qualcosa di freddo o di caldo, si provano forti fitte ai denti. Questo sintomo potrebbe significare una frattura dell’osso e un nervo esposto. In alternativa, ci potrebbe essere un’infezione batterica, che occorre curare tempestivamente prima che possa diffondersi in altre zone della bocca.

Molte persone, invece, accusano dolori al braccio, in vari punti, che possono essere gomito, polso, dita, palmo della mano o avambraccio. Sono i sintomi tipici di un tunnel carpale. Si tratta di una compressione del nervo mediano che attraversa il braccio e raggiunge le dita. Se si prova dolore continuo, perdita di forza nella mano e formicolio alle dita, meglio prendere provvedimenti.

Un dolore che esplode all’improvviso nel petto potrebbe indicare l’insorgenza di un infarto. Il dolore è talmente acuto che si estende fino alle spalle e alla mascella. In questo caso, bisogna correre in ospedale. E ancora, il mal di schiena affligge tantissime persone, ma se questo è localizzato nella fascia lombare e accompagnato da febbre e nausea, la situazione potrebbe essere delicata. Si potrebbe trattare di un’infezione ai reni, e ciò potrebbe provocare gravi conseguenze, fino al blocco renale.

Altri dolori dovuti a molteplici cause

dolore conseguenza grave
Dolore alla scapola (Pixabay)

Un altro dolore, sempre nella zona lombare, ma che si estende anche alle gambe, potrebbe significare infiammazione del nervo sciatico. Un grosso fastidio che può portare anche debolezza muscolare alle gambe e perdite di urina. Bisogna praticare dei trattamenti e prendere antidolorifici.

Se il dolore si localizza sul fianco destro dell’intestino, magari insieme a nausea e febbre, potrebbe significare appendicite. In questo caso, bisogna intervenire subito e farla asportare. Crampi ripetuti al bacino e all’addome potrebbero essere sintomi di una endometriosi. In tal caso, una visita dal ginecologo è importante per capire come trattarla.

Potrebbe interessarti anche → Demenza: alcuni tratti della personalità aumentano il rischio

Se i crampi si stendono alle gambe e sono fortissimi, accompagnati da gonfiore, potrebbe trattarsi di una trombosi venosa. Invece, il formicolio ai piedi è sintomo di infiammazioni ai nervi, magari causati dal diabete. Intervenire in tempo è essenziale. Questi sono alcuni dei sintomi più comuni che non andrebbero mai sottovalutati. Bisogna capirli in tempo e agire di conseguenza, prima che sia troppo tardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *