Come eliminare opacità del lavello in acciaio: con prodotti presenti in casa

Come eliminare l’opacità del lavello in acciaio senza utilizzare prodotti tossici e nemmeno tecniche elaborate. Vediamo in cosa consiste.

lavello in acciaio
Lavello in acciaio inox (Foto Pixabay)

C’è stato un periodo in cui, sono state tantissime le persone che hanno scelto di realizzare nella propria casa, il sogno di una cucina inox come quelle dei ristoranti.

Si tratta di un intero comparto tutto in acciaio inox, proprio come le vere cucine dei migliori chef. Naturalmente non è tutto oro quello che luccica, come ogni cosa bella, per restare tale, necessita di manutenzione.

A risentirne maggiormente è il lavello, dove lo sporco si accumula e il calcare lo danneggia. Nell’articolo di oggi, andremo a vedere come eliminare l’opacità del lavello e farlo brillare come se fosse nuovo.

Come eliminare l’opacità del lavello in acciaio

Eliminare l’opacità del lavello è una procedura totalmente differente dalla normale pulizia del lavello. Vediamo in cosa consiste.

lavello
(Foto Inran)

Il lavello in acciaio, senza dubbio, è molto bello da vedere e sicuramente dona alla cucina una sensazione di maggiore pulizia. Naturalmente, sempre se è tenuto nelle migliori delle condizioni.

Molto spesso però, non si tratta di pulizia, poiché nonostante una costante manutenzione e talvolta una maniacale cura, il lavello appare sempre in una condizione poco presentabile.

Non è raro vedere, una cucina brillante e un lavello che non è alla sua altezza. Infatti, l’acciaio inox, pur essendo molto resistente alla corrosione e all’usura del tempo, è soggetto ad altri problemi, come: gli aloni e le malefiche macchie d’acqua e di calcare.

Per non parlare dell’opacizzazione delle superfici. Ma come possiamo eliminare l’opacità del lavello in acciaio?

Cosa è possibile utilizzare per poterlo far brillare senza danneggiare il materiale? È possibile utilizzare prodotti naturali ed economici? Scopriamolo insieme.

Macchie d’acqua

Per l’uso di tutti i giorni basta trattare le superfici con acqua e sapone, oppure utilizzare detersivi neutri. Ma per eliminare quelle fastidiose macchie d’acqua occorre, l’aceto bianco caldo o l’alcool denaturato. Entrambi vanno utilizzati con un panno morbido e delicato.

Opacità

Per l’opacità, in commercio esistono diversi detergenti specifici, molto efficaci ma qualora si voglia utilizzare di prodotti naturali ed economici, è possibile intervenire con una pasta morbida di bicarbonato di sodio e acqua.

Puoi risciacquate con aceto per rimuovere le macchie di acqua dura e allo stesso tempo lo igienizzare. A fine pulizia, sciacquate con acqua e asciugate con un panno asciutto, altrimenti si potranno riformare le macchie.

Potrebbe interessarti anche: Come pulire il lavello da cucina con la farina: in modo facile e veloce

Pulizia con sapone di Marsiglia

Prendete circa 500 ml di acqua e aggiungete al suo interno circa 2 cucchiai di sapone di Marsiglia liquido.

Mescolare e immergete un panno morbido. Strizzatelo bene e passatelo sul lavello più volte fino ad eliminare lo sporco e gli aloni.

Prendete un panno imbevuto solo di acqua tiepida e risciacquate la superficie. Infine, asciugatela con un panno asciutto.

Consigli

Per evitare di rovinare le superfici in acciaio:

  • usate solo prodotti indicati e/o specifici per questo materiale;
  • non utilizzate mai la candeggina per la detersione;
  • utilizzate protezioni per i piani d’appoggio della cucina;
  • non usate pagliette in acciaio o spugne abrasive.

Ricordate che prevenire aloni, macchie e danni sui vostri mobili è sempre meglio di dover intervenire per recuperare al danno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *