Allenarsi in pausa pranzo, cosa mangiare e come essere al top

I suggerimenti utili su come allenarsi in pausa pranzo e su quale alimentazione seguire sia prima che dopo per essere in forma nel modo più efficace possibile.

Una ragazza mentre fa stretching
Una ragazza mentre fa stretching (Pixabay)

Allenarsi in pausa pranzo, una sana abitudine che unisce l’utile al dilettevole e che molti uomini e donne sfruttano capitalizzando al meglio il proprio tempo. Infatti può risultare difficile riservare la giusta costanza alla cura di sé stessi e della propria forma fisica, a causa dei troppo impegni da dovere assolvere.

Per cui non resta altro da fare che allenarsi in pausa pranzo. Una cosa che tonifica non solo i muscoli ma anche la mente, in quanto ci rende più reattivi. Questo esercizio però finisce con il modificare anche quella che è la nostra alimentazione nel bel mezzo dell’orario di lavoro.

La volontà o la necessità di dovere allenarsi in pausa pranzo non deve mai e poi mai portarci a saltare i pasti. Qualunque dietologo o nutrizionista afferma che mancare l’appuntamento con uno dei cinque pasti principali della giornata comporta solo delle conseguenze negative.

Allenarsi in pausa pranzo, cosa mangiare

Una donna mentre fa degli esercizi
Una donna mentre fa degli esercizi (Pixabay)

Colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, merenda e cena devono esserci sempre, a prescindere dalla situazione.

L’importante è che tra pranzo ed allenamento programmato per dopo non passino più di tre ore. Altrimenti sentiremo lo stress in eccesso ed accuseremo una mancanza di energie. Certo è che l’alimentazione sia prima che dopo dell’attività fisica dovrebbe sempre essere leggera.

Cosa sarebbe ideale mangiare? A metà mattinata possiamo fare ricorso su di un frutto fresco di stagione. Oppure uno yogurt magro da solo o da accompagnare sempre ad un frutto. Va bene anche qualche cracker non salato.

Potrebbe interessarti anche: La felicità si allena, gli esercizi per tornare a sorridere non si fanno in palestra

Le linee guida da sapere per l’alimentazione

Occhio poi se lo sport al quale ci dedichiamo sia in piscina. In questo caso lo stomaco non deve essere sotto sforzo ed occorre fare passare almeno due ore dal pranzo. Se invece facciamo sport prima di pranzo, allora il consiglio è quello di fare una bella doccia e di andare a mangiare immediatamente dopo.

Potrebbe interessarti anche: Allenarsi 30 minuti al giorno può alleviare la depressione

Sono richiesti dei carboidrati, per ridarci le giuste energie dopo che abbiamo proceduto con un notevole dispendio di energia. Un bel piatto di pasta o di riso integrali, con un condimento leggero, e poi delle verdure grigliate, sono l’ideale. Va bene anche del pesce, così come della carne bianca.

Potrebbe interessarti anche: Più ci si allena minore è la probabilità di soffrire di Alzheimer

Ricordiamo poi di bere molto nel corso del giorno, e specialmente dopo l’allenamento. Ma anche prima e durante va bene. L’importante è raggiungere il livello consigliato di almeno due litri di acqua da assumere con cadenza quotidiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *