Risparmiare in casa, il trucco semplice per frigorifero e congelatore

Un consiglio molto utile, intelligente ed altrettanto semplice su come risparmiare in casa con i due elettrodomestici che restano accesi per tutto il giorno. La soluzione smart per azzerare qualsiasi spreco di energia elettrica.

Una ragazza ha aperto il frigorifero di casa
Una ragazza ha aperto il frigorifero di casa (Freepik)

Risparmiare in casa è un obbligo, dati i tempi. Stiamo vivendo un periodo molto complicato nel quale l’inflazione sta battendo forte e si sta facendo sentire con una diminuzione del potere di spesa dei cittadini. Cosa che si accompagna ad una contemporanea salita dei prezzi di tanti beni di prima necessità.

E risparmiare in casa fa bene alle tasche anche in virtù dei rincari subiti dai prezzi di benzina e gasolio, oltre che delle bollette di corrente elettrica e gas. Nell’ambito domestico ci sono tanti accorgimenti che possiamo prendere per evitare eventuali consumi in eccesso e sprechi di corrente.

I più comuni vanno dallo staccare tutti gli elettrodomestici che non necessita di essere collegati alla presa della corrente per ventiquattrore su ventiquattro all’utilizzare a pieno carico quelli che consumano di più. Ovvero lavatrice, lavastoviglie ed asciugatrice. Mentre altri andrebbero impiegati con parsimonia, come condizionatori e climatizzatori, ed a temperature ben precise. Ma ci sono anche altre utili indicazioni per risparmiare in casa.

Potrebbe interessarti anche: Codici tributo bollette, come ottenere sconti per luce e gas

Come risparmiare in casa, il trucco per frigorifero e congelatore

Una donna tiene aperto il frigorifero
Una donna tiene aperto il frigorifero (Freepik)

Per esempio il frigorifero ed il congelatore, che restano invece in funzione per tutto il giorno. E che vanno anche tenuti sotto osservazione per quanto riguarda la manutenzione. Nel caso in cui ci sia qualcosa che non vada con la guarnizione, sprecheremmo della corrente preziosa. Ed intaccheremmo il processo di tenere il cibo al freddo per una corretta conservazione.

Potrebbe interessarti anche: Prezzi bollette e carburante, il piano del Governo: le nuove mosse

Questa è una prova che potete fare subito dopo avere letto questo articolo. Per stabilire se la guarnizione non sia rovinata od usurata, prendete un foglio (va bene anche una banconota, n.d.r.). Ora aprite gli sportelli di frigo e freezer ed infilate il suddetto foglio nel mezzo, poi richiudete.

Potrebbe interessarti anche: Bollette della luce, come avere rimborsi se è alta senza motivo

Se il foglio resta incastrato e non si sfila via con facilità, vuol dire che la guarnizione non è allentata e sta funzionando bene. In caso contrario quel pezzo fondamentale per isolare l’interno dei nostri elettrodomestici va necessariamente rimpiazzato con un equivalente nuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *